Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Italicum, minoranza del Pd: "Dieci di noi sostituiti in Commissione"
RIFORMA ELETTORALE

Italicum, minoranza del Pd: "Dieci di noi sostituiti in Commissione"

ROMA. Battaglia in commissione Affari Costituzionali sulla legge elettorale sulla quale sono stati depositati 135 emendamenti, 11 del Pd. Matteo Renzi non esclude il ricorso alla fiducia.

In serata dovrebbero essere sostituiti in commissione 10 componenti della minoranza Dem.

Dieci deputati della minoranza Pd in commissione Affari Costituzionali saranno «tutti sostituiti» dall'ufficio di presidenza del gruppo che dovrebbe riunirsi questa sera. Lo annuncia il bersaniano Andrea Giorgis: «Abbiamo comunicato che non intendiamo votare nè i singoli articoli nè il mandato al relatore. Ci è stato detto che saremo sostituiti».

Secondo quanto riferito da diverse fonti della minoranza dem, i sostituiti dal Pd in commissione Affari costituzionali per le votazioni sulla legge elettorale, potrebbero essere: Pier Luigi Bersani, Gianni Cuperlo, Rosy Bindi, Andrea Giorgis, Enzo Lattuca, Alfredo D'Attorre, Barbara Pollastrini, Marilena Fabbri, Roberta Agostini, Marco Meloni.

"Io non mollo la commissione", fa sapere Alfredo d'Attorre.

La sostituzione dei membri della minoranza Pd in Commissione Affari Costituzionali in vista dell'Italicum è «un fatto grave», lo afferma Stefano Fassina a margine di un incontro alla Camera. Si tratta «della conseguenza dell'indisponibilità da parte del presidente del Consiglio a riconoscere le correzioni necessarie affinchè il pacchetto Italicum-revisione del Senato non porti ad un presidenzialismo di fatto senza contrappesi e quindi ad una pericolosa regressione della nostra democrazia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X