Domenica, 29 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lotta a corruzione, Cantone: "Rafforzare poteri regolatori"
L'AUTHORITY

Lotta a corruzione, Cantone: "Rafforzare poteri regolatori"

"Con la riforma del codice degli appalti e il recepimento delle direttive Ue abbiamo l'occasione storica per semplificare la disciplina legislativa e regolamentare", ha detto Cantone
autorità, corruzione, Raffaele Cantone, Sicilia, Politica
Il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone

ROMA. «La legislazione in materia di appalti è certamente ridondante e viene spesso modificata senza un disegno organico: anche per questo oggi crea incertezze fra stazioni appaltanti e imprese. Con la riforma del codice degli appalti e il recepimento delle direttive Ue abbiamo l'occasione storica per semplificare la disciplina legislativa e regolamentare». Così Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, intervistato dal Sole 24 Ore.

«In questo quadro - aggiunge - penso possa essere utile un rafforzamento dei poteri regolatori a condizione, però, che siano affidati a un'Authority indipendente». «Noi non abbiamo soluzione salvifiche - spiega - ma possiamo costruire un sistema di regole che dia coerenza ed efficienza al settore e aiuti amministrazioni e imprese che vogliano rispettare le regole».  «Un'esigenza che è molto sentita soprattutto dalle imprese - dice Cantone - è quella di cercare strade alternative a quelle dei tribunali per risolvere il contenzioso con le amministrazioni. Il nostro pre-contenzioso è un sistema che consente in molti casi di evitare il ricorso vero e proprio al Tribunale e facilita un accordo sulla base di un nostro parere: è un' esperienza che sta funzionando bene».

Ma cosa manca all' Autorità per svolgere al meglio la funzione regolatoria? «Lo spirito della nostra azione non è certamente punitivo, come a volte temono imprese e amministrazioni, però penso che sarebbe necessario dare all'Autorità un apparato sanzionatorio adeguato, con la possibilità di applicare sanzioni di tipo amministrativo a chi non si adeguasse alle nostre indicazioni».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X