Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Toti, riforme: " Il nostro gruppo voterà contro"
FORZA ITALIA

Toti, riforme: " Il nostro gruppo voterà contro"

Io credo che il nostro gruppo martedì voterà contro le riforme». Lo ha detto il consigliere politico di Silvio Berlusconi, Giovanni Toti, a Bari per la presentazione del candidato governatore pugliese del centro destra, l'oncologo Francesco Schittulli.

BARI. «Io credo che il nostro gruppo martedì voterà contro le riforme». Lo ha detto il consigliere politico di Silvio Berlusconi, Giovanni Toti, a Bari per la presentazione del candidato governatore pugliese del centro destra, l'oncologo Francesco Schittulli. «Per lui - ha detto riferendosi al premier, Matteo Renzi - la condivisione è 'io dico una cosa e voi fate sì con la testà. Di fronte a tutto questo francamente ci sembra che le riforme, che erano un tassello del progetto a cui avevamo contribuito, siano crollate».

«Quindi - ha aggiunto Toti - non vedo perchè dovremmo dare il nostro voto favorevole a delle riforme tutto sommato mediocri e uscite male». «Dopodichè - ha sottolineato - gli strappi parlamentari di queste ultime ore sono stati un aggravante di un percorso che non solo non è più di condivisione ma di autoreferenzialità da parte del Pd».

Per il consigliere di SilvioBerlusconi, Giovanni Toti, Renzi ha «buttato via» il Patto del Nazareno. «Noi - ha detto - non possiamo che prenderne atto. Per superare quella guerra dei vent'anni che ha spaccato questo Paese avevamo deciso di andare avanti su riforme che non sempre ci piacevano ma erano un progetto molto più ampio, che cambiava le regole scritte e non scritte del Paese, che dava a maggioranza e opposizione un dialogo, e che avrebbe fatto nascere su basi diverse da quelle che conosciamo una terza repubblica. Tutto questo Renzi l'ha buttato via».  «Sulle riforme - ha proseguito - non siamo stati noi cambiare le carte sul tavolo. Ci siamo ritrovati a giocare un gioco che non era il nostro». «Noi abbiamo intrapreso, su proposta dello stesso Renzi - ha ribadito - un percorso di condivisione che prevedeva che le grandi scelte dello Stato sulle istituzioni e sulle regole del gioco venissero fatte insieme, maggioranza e opposizione, superando gli errori fatti da entrambi gli schieramenti». «Renzi - ha concluso Toti - ha voluto, sulla elezione del presidente della Repubblica, ricompattare le varie anime del suo partito lasciando questo percorso».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X