Venerdì, 24 Maggio 2019
TERRORISMO

Pasqua di sangue in Sri Lanka, salgono ad almeno 290 i morti degli attentati in chiese e hotel

È salito ad almeno 290 morti il bilancio degli attentati esplosivi di ieri contro chiese e hotel in Sri Lanka. Lo rende noto oggi la polizia.

Il portavoce della polizia Ruwan Gunasekara ha detto che oltre 500 persone sono rimaste ferite. Le nove esplosioni di ieri in chiese e hotel di lusso sono le violenze più letali nello Sri Lanka dalla fine della ventennale guerra civile nel 2009.

Un portavoce dell’esercito cingalese afferma che un ordigno esplosivo è stato trovato e disinnescato nella tarda serata di ieri su una strada di accesso all’aeroporto internazionale vicino la capitale Colombo.

Pasqua di sangue in Sri Lanka, esplosioni in chiese e hotel: almeno 207 morti, 7 arresti

Il capitano dell’aeronautica Gihan Seneviratne ha detto che le autorità hanno trovato un tubo riempito con 50 chilogrammi di esplosivo ad Andiambalama, vicino allo scalo.

Intanto la polizia rende noto che le indagini sugli attentati di ieri esamineranno i rapporti secondo i quali la comunità dell’intelligence avrebbe fallito nel rilevare o mettere in guardia preventivamente contro possibili attacchi suicidi. Due ministri del governo cingalese hanno menzionato i fallimenti dell’intelligence.

Il portavoce della polizia Ruwan Gunasekara ha detto che il Dipartimento d’investigazione criminale sta indagando sulle esplosioni ed esaminerà i rapporti

(ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X