Sabato, 24 Agosto 2019
LO SCONTRO

La Corea del Nord sfida gli Stati Uniti: "Vogliono la guerra nucleare nella nostra penisola"

PYONGYANG. La Corea del Nord ha accusato gli  "imperialisti americani di procedere in modo sconsiderato verso  una guerra nucleare nella penisola coreana», perché gli Usa  "hanno fatto sorvolare dei bombardieri strategici B-1B sui  principali obiettivi della Corea del Nord». Lo riferisce la  Kcna, l’agenzia di stampa di Pyongyang.

«L'esercito nordcoreano - aggiunge l’agenzia - sta osservando attentamente i movimenti militari degli imperialisti americani,  ed è pronto a reagire in ogni modo».

Intanto il drone statunitense a pilotaggio remoto Global Hawk è giunto a Tokyo con l’obiettivo di monitorare le attività del programma missilistico nella Corea del Nord.

L’aeromobile da ricognizione, proveniente dall’isola di Guam, è atterrato nella serata di ieri alla base di Yokota, situata a 30 km a ovest della capitale.

Il comando statunitense ha reso noto che il drone rimarrà a Tokyo fino al mese di ottobre, per evitare l’eventualità di tifoni che si abbattono sull'isola a sud dell’arcipelago giapponese nei mesi estivi. Altri quattro Global Hawks sono attesi nella base di Yokota in tempi rapidi e con essi saranno circa 110 i militari Usa impiegati per la manutenzione dei velivoli senza pilota, controllati a distanza negli Stati Uniti. Precedentemente i droni erano dispiegati nella base aerea di Aomori, a nord del Paese, ma i lavori di manutenzione della pista hanno determinato il trasferimento a Yokota, dove si trova il quartier generale delle Forze armate statunitensi in Giappone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X