Mercoledì, 26 Giugno 2019
TURCHIA

Istanbul, nel locale della strage anche un ragazzo palermitano

ISTANBUL. Ci sarebbe anche un ragazzo palermitano tra le persone presenti nel luogo dell'attentato nel nightclub Reina di Istanbul, teatro ieri sera  dell'attacco terroristico. Lo riporta la tv locale modenese  Trc-Telemodena secondo cui la compagnia italiana, che stava  festeggiando il Capodanno, è riuscita a scampare alla strage  gettandosi a terra quando i primi spari nel locale hanno fatto  scattare il panico.

Alcuni di loro, secondo la tv, avrebbero  riportato solo lievi escoriazioni nella calca. Si tratterebbe di  tre modenesi, un palermitano e una ragazza bresciana, rimasta ferita al volto, in Turchia per  lavoro. «È accaduto tutto in un istante, stavamo tutti festeggiando e mangiando a tavola quando sono esplosi i primi colpi ed è scattato il panico nel locale». È quanto hanno raccontato a Trc-Telemodena i tre giovani modenesi scampati.  Gli italiani che sono riusciti a salvarsi intendono mantenere l'anonimato e raccontano di aver udito spari arrivare da più direzioni, oltre ad aver visto l'uomo con il mitra che sparava sulla gente. I colpi di mitra, sempre secondo la loro ricostruzione di quelle fasi concitate e terribili, sarebbero stati sparati dalla scala della pista centrale della discoteca ma anche al piano superiore, dove si trova il ristorante giapponese.

Nel caso delle 24 vittime straniere invece, secondo la ricostruzione, sarebbero coinvolti sette persone saudite, tre irachene, tre giordane, due libanesi, due tunisine, due indiane, una da Kuwait, Siria e Israele, un belga di origine turca ed un canadese-iracheno. Non risultano finora italiani morti. Tra le vittime turche, c'è anche una guardia di sicurezza che era sopravissuta il 10 dicembre scorso al duplice attentato dinamitardo al vicino stadio di calcio del Besiktas.

Il Reina nightclub di Istanbul, è molto rinomato tra i turisti stranieri e frequentato da giocatori di calcio turchi, stelline della tv e vip internazionali quali la cantante Kylie Minogue e lo 007 Danel Craig. Inaugurato nel 2002, con le sue piste da ballo all'aperto, i bar e le terrazze dei ristoranti che si affacciano sul Bosforo, il locale si è guadagnato grande reputazione tra i giovani e l'elite laica della Turchia. Con il passare degli anni è diventato luogo di attrazione anche per i calciatori turchi e le star delle soap opera popolari trasmesse nel Paese, così come per turisti e uomini d'affari provenienti da tutto il mondo.

Oltre a Kylie Minogue e Danel Craig anche l'attrice Naomi Watts e il cantante Jon Bon Jovi sono tra le celebrità viste ultimamente tra gli ospiti, secondo GC Prive, una società di gestione patrimoniale di Londra che raccomanda il locale ai propri clienti.  La strage di Capodanno non è stata del tutto inaspettata. Il proprietario del club, l'imprenditore Mehmet Kocarslan, ha detto ad Hurriyet che gli Usa avvertirono sul possibile rischio di un attacco e la sicurezza intorno al locale e lungo il fiume era stata rafforzata.  Il nightclub è stato pure inserito nelle guide da viaggio come 'uno dei luoghi migliori della citta«.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X