Martedì, 10 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
IN GERMANIA

Tir sulla folla a Berlino: dodici le vittime. "È un attentato"

BERLINO. Il fantasma di un attentato come quello terribile di Nizza si è affacciato nel cuore di Berlino. Un camion ha fatto irruzione in un mercatino di Natale affollato di berlinesi e turisti, nel centro commerciale e dello shopping della capitale tedesca, nella settimana che porta al Natale.

Il bilancio provvisorio dato dalla polizia è di 12 morti e almeno 48 feriti, alcuni dei quali gravi e in pericolo di vita. Secondo la polizia sul camion erano presenti due persone: un uomo sospettato di essere il guidatore è stato arrestato ed è al momento sotto interrogatorio.

La polizia, che resta ancora prudente sulla matrice terroristica di quanto accaduto, vuole capire se si sia trattato proprio di un attentato. Resta la pista più probabile ma sul suo account Twitter la polizia di Berlino scrive (anche in inglese) che "le cause di quanto avvenuto non sono ancora chiare".

La coalizione delle milizie irachene, che combattono il califfato, in un tweet riferiscono che i canali dell'Isis avrebbero già rivendicato l'attentato. Il secondo uomo che sedeva a fianco del guidatore è invece morto in conseguenza dello scontro, secondo quanto ha riferito il portavoce della polizia berlinese, ed è stato trovato senza vita dai soccorritori.

Tra le prime reazioni politiche quella di Angela Merkel che attraverso il suo portavoce Steffen Seibert si è detta "sgomenta" per il possibile attentato a Berlino. "Siamo in lutto per i morti e ci auguriamo che i tanti feriti possano essere aiutati", ha scritto Seibert sul suo account Twitter. Il ministro dell'Interno Thomas de Maizière è in diretto contatto con le autorità di sicurezza berlinesi e ha offerto "l'aiuto della polizia federale".

Dopo tanti allarmi e alcuni attentati sventati, l'incubo di un attacco capace di provocare molti morti si è materializzato proprio su uno degli obiettivi considerati più a rischio in questo periodo, un mercatino di Natale. Secondo le prime ricostruzioni giornalistiche, il camion sarebbe piombato sulla Breitscheidplatz, ai piedi della "Gedaechtniskirche", la "Chiesa del ricordo", nel cuore della parte occidentale di Berlino proveniendo dalla stazione dello Zoologischer Garten.

Ha travolto le casette di legno del mercatino e berlinesi e turisti che a quell'ora affollavano gli stand. Sul luogo sono giunte decine di uomini delle forze di soccorso e di sanitari che stanno prestando aiuto ai feriti che ancora giacciono sul marciapiede. Le ambulanze sono parcheggiate sul bordo della piazza.

Le immagini riprese a distanza dalla tv N24 mostra i feriti trasportati sulle barelle. Tutte le strade attorno alla piazza del mercatino di Natale sono bloccate dalle forze dell'ordine. La Breitscheidplatz è a due passi dalla frequentatissima Kurfuerstendamm, la via principale dello shopping e del Kadewe, il grande magazzino di Berlino e di fianco all'Europa Center, uno dei più noti e storici centri commerciali della città.

Il sindaco di Berlino, giunto subito sul luogo dell'attentato, ha parlato di "shock per la città e per la gente che si trovava qui per trascorrere un po' di tempo in serenità".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X