Venerdì, 15 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Strage al Bardo, un terrorista: "Scelto per dimostrare la forza dei jihadisti"
TUNISI

Strage al Bardo, un terrorista: "Scelto per dimostrare la forza dei jihadisti"

«Il museo del Bardo è stato scelto per la sua vicinanza al parlamento proprio per dimostrare che i jihadisti possono assaltare gli edifici meglio vigilati della Tunisia»

TUNISI. «Il museo del Bardo è stato scelto per la sua vicinanza al parlamento proprio per dimostrare che i jihadisti possono assaltare gli edifici meglio vigilati della Tunisia».

Queste le parole di Abou Bakr Al Hakim, terrorista tunisino nato in Francia, super ricercato dalle polizie di Tunisia e Francia, al magazine di propaganda dell'Isis in inglese Dabiq, rilanciato da diversi media.  Abou Bakr Al Hakim, un passato da combattente anche in Iraq, è ritenuto l'esecutore materiale dell'omicidio del deputato dell'opposizione Mohamed Brahmi a Tunisi l'11 luglio 2013.

Il ministero della Cultura tunisino ha annunciato qualche giorno fa sulla sua pagina Facebook la riapertura al pubblico del museo del Bardo, che ha riaperto i battenti ieri, 30 marzo. Il ministero ha precisato che il museo riceverà alcune visite scolastiche durante la giornata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X