Domenica, 23 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Scontro tra elicotteri in Argentina, morti 3 olimpionici francesi: c'era la rivale della Pellegrini
LA TRAGEDIA AL REALITY

Scontro tra elicotteri in Argentina, morti 3 olimpionici francesi: c'era la rivale della Pellegrini

Stavano partecipando al reality "Naked and Afraid". Le vittime sarebbero una decina

LA RIOJA. Almeno 10 persone sono morte oggi nello scontro di due elicotteri nei pressi di Villa Castelli, località della provincia di La Rioja, nel nordest dell'Argentina. Secondo le prime informazioni diffuse dai media locali uno degli elicotteri apparteneva al governo de La Rioja e l'altro agli organizzatori di un concorso tv internazionale di sopravvivenza, che per il terzo anno consecutivo erano venuti in Argentina per le riprese. Otto delle dieci vittime sarebbero cittadini francesi che partecipavano al concorso, secondo l'emittente locale Radio La Torre. «Nei due elicotteri viaggiavano concorrenti e personale logistico», ha informato la radio. Le condizioni meteorologiche erano ottime oggi nel luogo dove è avvenuto l'incidente, per cui si ignora per il momento il motivo dello scontro fra i due velivoli.

Scontro fra due elicotteri in Argentina, morti tre olimpionici francesi: il luogo della tragedia - Foto

     

Tre delle otto vittime francesi morte lunedì, insieme a due piloti argentini, in uno scontro fra due elicotteri a La Rioja, in Argentina, erano partecipanti del programma «Dropped» del canale francese TF1, e non del reality americano «Naked and Afraid» (in Italia, «Nudi e crudi»), come aveva riferito in un primo momento la stampa locale.

     

I tre erano sportivi noti in Francia: Camille Muffat è stata medaglia d'oro di nuoto nei Giochi Olimpici di Londra e rivale in vasca dell'azzurra Federica Pellegrini, Florence Arthaud era una velista che aveva battuto il record della traversata dell'Atlantico Nord in solitario e Alexis Vastine è stato medaglia di bronzo di boxe nei Giochi Olimpici in Cina nel 2008. Le altre cinque vittime francesi erano membri dell'equipe di TF1 venuta in Argentina per le riprese del programma. Secondo fonti della produzione, il conduttore di Dropped, Louis Bodin, e altri tre concorrenti sarebbero sopravvissuti all'incidente, mentre si ignora ancora la sorte degli ultimi due concorrenti, Jeannie Longo e Philippe Candeloro. Autorità del governo de La Rioja hanno confermato che uno dei due elicotteri apparteneva all'amministrazione locale e l'altro alla casa di produzione ALP, responsabile del programma. «Stavano preparando le riprese del reality, sul posto c'erano già da vari giorni circa 80 persone, in maggioranza francesi», ha precisato una fonte ufficiale al quotidiano La Nacion.

Si era ritirata dalle gare a sorpresa nell'estate dell'anno scorso Camille Muffat, la campionessa olimpica di nuoto, morta oggi nell'incidente fra due elicotteri in Argentina. A soli 25 anni, e a un mese dall'inizio dei Campionati europei di Berlino, la nuotatrice francese, agguerrita rivale di Federica Pellegrini nelle gare dei 200 e dei 400 sl, improvvisamente decise di dire basta con l'agonismo.

Si disse che alla base del ritiro c'era una forte divergenza di vedute con il suo allenatore Fabrice Pellerin, ma lei fu laconica: «ho preso una decisione, lascio il nuoto per motivi personali», furono le sue uniche parole, e quanto al tecnico, che la seguiva fin da quando era solo una ragazzina portandola fino al trionfo olimpico, le sue parole furono eleganti «non ho nulla da rimproverargli. Ho preso questa decisione dopo averci pensato a lungo».  «Dispiace perdere un'avversaria così forte...Bonne chance pour ta vie future»« twittò solidale Federica Pellegrini, con cui la Muffat duellò a lungo. Nata a Nizza il 28 ottobre 1989, la campionessa francese si era messa in luce a livello internazionale ai Campionati Europei di Eindhoven nel 2008, conquistando la medaglia di bronzo nei 200 misti.

La Muffat deluse invece le aspettative ai Giochi di Pechino nel 2008, ma il suo talento esplose alle Olimpiadi di Londra quattro anni dopo, dove trionfò nei 400 sl, fu seconda nei 200 sl, e terza nella staffetta. In carriera Caroline Muffat vanta una lunga serie di successi e podi, dalle gare giovanili e tutte nazionali, fino agli europei e ai mondiali: a parte le medaglie ai Giochi di Londra, vinse il bronzo nei 200 e nei 400 sl ai mondiali di Shangai, e il bronzo nei 200 e nella staffetta ai mondiali di Barcellona;  ai mondiali in vasca corta di Dubai nel 2010 conquistò l'oro nei 200 e il bronzo nella staffetta. Oro anche agli europei in vasca corta nel 2007 e nel 2012, e argento nel 2006 e nel 2008.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X