Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Libia, rilasciato l'insegnante preso in ostaggio dai miliziani
GOVERNO BRITANNICO

Libia, rilasciato l'insegnante preso in ostaggio dai miliziani

«È in salvo, sta bene e si è ricongiunto con la famiglia», ha detto un portavoce, precisando che il governo britannico non intende precisare al momento i dettagli del rilascio

ROMA. L'insegnante britannico David Bolam, preso in ostaggio da una delle milizie che imperversano in Libia, è stato rilasciato nelle scorse ore dopo una pesante odissea. Lo riferisce la Bbc online, citando fonti del Foreign Office da Londra.

«È in salvo, sta bene e si è ricongiunto con la famiglia», ha detto un portavoce, precisando che il governo britannico non intende precisare al momento i dettagli del rilascio e che i parenti chiedono privacy. Bolam insegnava alla European School di Bengasi quando è stato catturato.

Salgono invece a cinque gli ostaggi occidentali uccisi dall'Isis in Siria.

L'ultima esecuzione è stata quella di ALAN HENNING. La prima risale al 19 agosto quando i  tagliagole dello Stato islamico diffondono un video dove mostrano la decapitazione del giornalista americano JAMES FOLEY, 40 anni. Il 2 settembre l'Isis rilascia un nuovo video di due minuti e 46 secondi dal titolo «Secondo messaggio all'America» in cui viene mostrata l'esecuzione del cittadino americano STEVEN SOTLOFF, 31 anni.

Il 14 settembre una nuova terribile esecuzione. I jihadisti tornano a diffondere attraverso il web il terrore e  l'orrore: un nuovo video che mostra la decapitazione dell'ostaggio britannico DAVID HAINES, 44 anni. Il 24 settembre la stessa sorte tocca a HERVE' GOURDEL, guida alpina di 55 anni, sposato con due figli, originario di Nizza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X