Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Verso lo stop allo smart working per la pubblica amministrazione: le novità per i dipendenti
LAVORO

Verso lo stop allo smart working per la pubblica amministrazione: le novità per i dipendenti

È ormai agli sgoccioli l'era dello smart working per quanto riguarda gli uffici della pubblica amministrazione: anche grazie al decreto green pass la presenza fisica sul posto di lavoro tornerà a essere la regola e non più l'eccezione, riportando il tutto all'epoca pre-pandemica. A stabilire le modalità saranno i dirigenti degli uffici in base alle esigenze organizzative.

Il governo è al lavoro sulle nuove regole, per volontà anche del ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta, da sempre favorevole al ritorno in presenza. Il superamento della normativa emergenziale era già stato avviato a fine aprile con il decreto proroghe che aveva cancellato le percentuali minime di smart working (prima 50% e poi 60%) da assicurare ai dipendenti.

Resta cruciale il tema del green pass: l'idea è di imporre il certificato ai dipendenti pubblici in presenza, così come accade nella scuola. In contemporanea andrebbero definiti controlli e sanzioni. L'obiettivo resta comunque quello di dire addio allo smart working dopo un anno e mezzo tra pandemia e lockdown.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X