Giovedì, 28 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Ita-Alitalia, l'Enac dà l'ok: la compagnia può volare da ottobre e vendere i biglietti
VIA LIBERA

Ita-Alitalia, l'Enac dà l'ok: la compagnia può volare da ottobre e vendere i biglietti

L’Enac, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, ha rilasciato oggi 18 agosto 2021, alla società ITA (Italia Trasporto Aereo) il Certificato di Operatore Aereo (COA) e la Licenza di Esercizio di Trasporto Aereo.

"ITA può decollare - ha dichiarato il presidente dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Avvocato dello Stato Pierluigi Di Palma. L’augurio è che la nuova compagnia di riferimento nazionale contribuisca alla ripartenza del settore, contribuendo, in modo deciso a superare le difficoltà derivanti dalla crisi pandemica. L’ENAC continuerà nel proprio compito istituzionale e tecnico per garantire l’avvio operativo di ITA, vigilando sul rispetto degli interessi pubblici e dei diritti dei passeggeri che costituiscono elementi essenziali del business del trasporto aereo".

lessio Quaranta, Direttore Generale dell’ENAC, fa anche presente che "il rilascio del COA attesta che la compagnia aerea è in possesso della capacità professionale e dell’organizzazione aziendale necessarie ad assicurare l’esercizio dei propri aeromobili in condizioni di sicurezza. La licenza di operatore aereo costituisce il provvedimento finale relativo alle verifiche giuridico-amministrative ed economico-finanziarie, oltre che tecnico-operative. Con il possesso del COA e della licenza di operatore aereo la società può avviare la vendita di biglietti".

Prima di poter vendere i biglietti per i suoi voli, che dovrebbero decollare dal 15 ottobre 2021, Alitalia deve togliere le sue rotte dai sistemi di vendita.

All’avvio delle proprie attività, a partire dal 15 ottobre, Ita opererà con una flotta di 52 aerei di cui 7 wide body e 45 narrow body. Già nel 2022 la flotta crescerà fino a 78 aeromobili (+26 sul 2021) di cui 13 wide body (+6 sul 2021) e 65 narrow body (+20 sul 2021). Dal 2022 è previsto l’inizio dell’inserimento in flotta degli aeromobili di nuova generazione che sostituiranno progressivamente i velivoli di vecchia tecnologia. A fine 2025 la flotta crescerà sino a 105 aerei (23 wide body e 82 narrow body), con 81 aeromobili di nuova generazione (pari al 77% della flotta totale).

Ita avvierà le proprie operazioni nel 2021 con un numero di dipendenti, assunti per gestire l’attività «Aviation», pari a 2.750-2.950, che salirà a fine 2025 a 5.550-5.700 persone. Tutte le persone verranno assunte con un nuovo contratto di lavoro che assicuri maggiore competitività e flessibilità nel confronto con altri operatori del settore. Qualora Ita si aggiudicasse le gare bandite da Alitalia in amministrazione straordinaria relative alle attività di "Ground Handling" e "Manutenzione", è previsto a conclusione del piano l’impiego di fino a 2.650-2.700 risorse per la parte "Ground Handling" e di 1.100-1.250 risorse nell’area che attiene alla manutenzione.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X