Martedì, 13 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Dall’1 marzo serve lo Spid per accedere ai servizi della Pubblica amministrazione: addio ai vecchi Pin
IL VADEMECUM

Dall’1 marzo serve lo Spid per accedere ai servizi della Pubblica amministrazione: addio ai vecchi Pin

spid, tasse, Sicilia, Economia
Agenzia delle Entrate Riscossione

Cambiano le modalità per accedere ai servizi telematici della Pubblica amministrazione, compresi quindi quelli dell'Agenzia delle Entrate. Da oggi 1 marzo "mini rivoluzione". Infatti, occorrerà avere lo Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, o in alternativa la carta di identità elettronica (Cie) o quella nazionale dei servizi (Cns) per poter accedere a tutti i siti della Pa tramite una sola identità digitale.

Come accedere ai servizi telematici della Pubblica amministrazione

Chi utilizza le credenziali di Fisconline fornite dall'Agenzia delle Entrate potrà farlo fino alla loro scadenza prevista per il 30 settembre 2021 ma dopo occorrerà avere lo Spid, la Cie oppure la Cns. La novità riguarda solamente i contribuenti privati, mentre per professionisti e imprese ci sarà la possibilità di continuare a utilizzare le vecchie credenziali o, anche, di richiederne di nuove. Per queste ultime due categorie i tempi del passaggio saranno più lunghi.

Come si ottiene lo Spid

Per ottenere lo Spid basta scegliere uno dei 9 gestori di identità digitale presenti sul sito del governo e seguire i passi indicati dalle varie procedure per l’identificazione.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X