Lunedì, 08 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Pagamento delle pensioni di gennaio in anticipo, le ipotesi del calendario
ALLE POSTE

Pagamento delle pensioni di gennaio in anticipo, le ipotesi del calendario

Il pagamento in contanti della pensione di gennaio 2021 potrebbe arrivare in anticipo ma con date di erogazione differenti rispetto a quelle dei mesi scorsi. Con la pandemia, infatti, per evitare code e assembramenti negli uffici postali si è scelto sin da subito di effettuare i pagamenti con un calendario scaglionato, con giorni differenti a seconda della lettera del cognome del beneficiario. Ad esempio a novembre le pensioni sono state pagate dal 25 novembre fino all'1 dicembre.

Queste date, però, non sono praticabili a dicembre poiché il 25 e il 26 sono festivi così come l'1 gennaio, mentre il 27 è una domenica. Insomma, non ci sarebbe la possibilità di scaglionare il pagamento in contanti in quei giorni. Ecco allora che si fa strada l'ipotesi di un diverso calendario. Al momento non c'è alcuna conferma da parte di Inps e di Poste italiane né è stato stilato un calendario. Però è possibile fare un'ipotesi. Escludendo l'inizio il 25 e il 26 dicembre, ed essendo il 27 una domenica, la prima data utile per il pagamento sarà lunedì 28 dicembre quando potrebbero essere pagate le pensioni a chi ha un cognome che inizia per A e B. Martedì 29 dicembre toccherebbe a chi ha il cognome che inizia per C e D, mercoledì 30 dicembre i cognomi dalla E alla K, giovedì 31 (ovviamente trattandosi di un prefestivo gli uffici postali sarebbero aperti solo la mattina) i cognomi da L a O. Poi si salterebbe al 4 gennaio (l'1 gennaio è venerdì) e toccherebbe a chi ha cognomi che iniziano dalla P alla R, infine, martedì 5 a chi ha il cognome dalla S in poi.

Un calendario del genere ritarderebbe solo di un giorno rispetto al calendario ordinario: infatti, il giorno previsto per l'erogazione della pensione è il primo del mese ma come evidenziato l'1 gennaio è festivo, il 2 e il 3 sabato e domenica, quindi il primo giorno sarebbe stato il 4, mentre adesso si ritarderebbe solo fino al 5 gennaio.

Questi discorsi ovviamente valgono soltanto per chi ritira la pensione in contanti agli uffici postali. Per chi ha l'accredito diretto sul conto corrente vale la solita regola: l'accredito avviene il secondo giorno bancabile del mese che a gennaio, a differenza di tutti gli altri mesi in cui l'accredito avviene nel primo giorno bancabile del mese. Quindi il pagamento delle pensioni su conto corrente dovrebbe avvenire il 4 gennaio 2021, che è lunedì.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X