Venerdì, 14 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Bonus vacanze, ampliato anche a pacchetti spiagge e b&b: tutte le novità e come richiederlo
AGENZIA DELLE ENTRATE

Bonus vacanze, ampliato anche a pacchetti spiagge e b&b: tutte le novità e come richiederlo

Arrivano altro novità per quanto riguarda il bonus vacanze, che sarà "ad ampio raggio". È quanto chiarito dalla circolare firmata oggi dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini. Secondo quanto previsto, infatti, potrà includere anche i costi di servizi accessori, come quelli balneari, a patto che siano in un "pacchetto" e indicati nella fattura emessa dall’unico fornitore scelto per trascorrere le vacanze.

E può essere utilizzato presso un’impresa turistico ricettiva che gestisca alberghi oppure alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni (come ad esempio resort, ostelli della gioventù, colonie marine, rifugi di montagna, bungalow per vacanze, bed&breakfast). Lo sconto, si ribadisce, vale anche anche per chi prenota con agenzie di viaggio e tour operator.

COSA PREVEDE IL BONUS VACANZE. Le famiglie con Isee entro i 40 mila euro possono chiedere un bonus da 500 euro se il nucleo è di almeno 3 persone, 300 euro con 2 persone e 150 euro per i single, per pagare strutture ricettive come alberghi, b&b o campeggi. L'80% del bonus si traduce in uno sconto immediato, il resto arriva come detrazione con la dichiarazione dei redditi. Il bonus viene erogato attraverso "Io", la app per i servizi pubblici, cui si accede con Spid o carta d'identità digitale, che genererà un codice qrcode da presentare alle strutture che aderiscono all'iniziativa.

COME FUNZIONA L'APP IO. Per usufruire del bonus vacanze è necessario scaricare la app gratuita della Pubblica amministrazione Io (io.italia.it).

L’app, che nasce per consentire ai cittadini di accedere alle funzioni comuni dei servizi pubblici di tutti gli Enti integrati dentro al sistema, permette anche di ricevere avvisi di pagamento e di pagare i tributi, come le multe, la Tari o il bollo auto, ma anche la quota per la mensa scolastica. Basta registrarsi sull’app con un’identità digitale, per garantire la propria identità in maniera sicura. Servono le proprie credenziali Spid (il sistema pubblico di autenticazione, che garantisce l’accesso, con una sola password, ai servizi di Inps, Inail, amministrazioni pubbliche e ai servizi fiscali) o in alternativa la Carta d’identità elettronica, abbinata al Pin.

Una volta fatta richiesta per il bonus vacanze grazie alla app, la cifra che spetta al richiedente viene caricata sull’applicazione insieme al Qr Code associato che dovrà essere comunicato all’albergatore il quale a sua volta lo inserirà con il corrispettivo dovuto in una sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate. Da lì verrà calcolato lo sconto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X