Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Quota 100 e Ape sociale, uno studio: "3,5 milioni di pensioni pagate da oltre 26 anni"
L'ALLARME

Quota 100 e Ape sociale, uno studio: "3,5 milioni di pensioni pagate da oltre 26 anni"

I pensionati italiani? Sono 653.000 quelli che lo sono da oltre 38 anni.  A fornire il dato è Itinerari previdenziali, una realtà indipendente che opera da oltre 10 anni in attività di ricerca, formazione e informazione nell’ambito del welfaree, e si riferisce alle prestazioni Inps di invalidità previdenziale, vecchiaia e superstiti.

Una parte consistente (circa 280.000) sono comunque legate all'invalidità previdenziale concesso in un periodo - ha spiegato il presidente di Itinerari previdenziali, Alberto Brambilla - in cui queste venivano riconosciute per "motivi territoriali" in zone nelle quali era più alto il tasso di disoccupazione.

Ma nello studio emerge che sono 3,5 milioni le pensioni pagate da oltre 26 anni, un dato che secondo gli autori della ricerca deve far riflettere visto che intorno alla metà degli anni '90, quando queste prestazioni sono state liquidate, la durata media della contribuzione reale (esclusa quella figurativa) era di circa 32 anni per l'anzianità e di poco più di 20 anni per la vecchiaia.
"Gran parte di queste pensioni - spiega Brambilla - non sono state pagate dai contributi. Bisogna stare attenti quando si parla di Quota 100 e di Ape sociale. Si rischia di ritrovarsi davanti a problemi che l'Italia ha già vissuto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X