Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA SCADENZA

Reddito di cittadinanza, scade il tempo: stop per chi non ha inviato l'integrazione

Il tempo sta per scadere. Ancora pochissime ore per integrare la richiesta di reddito o pensione di cittadinanza. Nei giorni scorsi, in tutta Italia, gli sportelli Inps e i patronati sono stati presi d'assalto ma c'è chi ancora non ha integrato la domanda e così stop all'assegno per chi entro lunedì 21 ottobre non sarà in regola.

Il beneficio non sarà perduto per sempre ma sospeso fino a quando la procedura non sarà completata a tutti gli effetti. Gli italiani interessati, nei giorni scorsi, hanno ricevuto l’sms dall’Inps e la documentazione poteva essere integrata online oppure recandosi fisicamente presso gli uffici dell'Istituto di Previdenza.

Integrazione riguardava un'autocertificazione che confermava la mancata sottoposizione a misura cautelare personale, anche adottata a seguito di convalida dell’arresto o del fermo, e la mancanza di condanne definitive nei dieci anni precedenti la richiesta per una serie di delitti.

Quindi, chi non ha ancora provveduto, è in tempo. Basta collegarsi al sito dell'Inps, inserire il protocollo della pratica di reddito o pensione di cittadinanza, il codice fiscale, il codice di lettere e numeri arrivato via sms o mail e procedere all'aggiornamento dei dati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X