Venerdì, 10 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Università, la Regione finanzia 200 nuovi dottorati per i prossimi tre anni
ISTRUZIONE

Università, la Regione finanzia 200 nuovi dottorati per i prossimi tre anni

di
L’assessore Lo Bello illustra il piano per rilanciare il settore: «Pronti nuovi bandi per impedire la fuga di cervelli e un progetto contro il bullismo»

PALERMO. La Regione finanzia 200 nuovi dottorati all’anno per i prossimi tre anni. Ed è pronta a stanziare altri 24 milioni per aprire le scuole dell’obbligo nelle ore pomeridiane e per creare i poli tecnico-professionali.  È il piano che l’assessore regionale all’Istruzione, Mariella Lo Bello, annuncia a pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico: «La filosofia del piano è quella di bloccare la fuga dei cervelli e di creare intorno alla scuola un sistema di servizi sociali che blocchi la dispersione scolastica».

In quest’ottica rientra il finanziamento con almeno 15 milioni dei nuovi dottorati di ricerca: «Abbiamo già creato un tavolo tecnico - spiega la Lo Bello - con il ministero, i rettori delle quattro università siciliane e il Cnr. Presto saremo pronti a pubblicare il bando. Noi siamo pronti a investire 15 milioni e attendiamo di conoscere la cifra che metterà a disposizione il ministero. In ogni caso, posso garantire che verranno creati 200 nuovi dottorati all’anno per i prossimi tre anni». Il bando che è in cantiere prevederà i settori su cui concentrare l’offerta di nuovi dottorati e indicherà i criteri per ripartire le risorse fra le quattro università siciliane: Palermo, Catania, Messina ed Enna.

DAL GIORNALE DI SICILIA DEL 7 SETTEMBRE 2015

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X