Venerdì, 03 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Saldi estivi, aumentano solo nei centri commerciali
COMMERCIO

Saldi estivi, aumentano solo nei centri commerciali

di
Niente ripresa, le associazioni invocano la liberalizzazione

PALERMO. Le vendite di fine stagione lasciano i commercianti a bocca asciutta: niente code nei negozi e scontrini con importi bassi. A una settimana dall' inizio dei saldi estivi, il bilancio non è dei migliori. Con i saldi estivi non c'è stata la svolta che ci si aspettava. Niente piccola ripresa e vendite scoraggianti.
«Gli acquisti sono stati al livello dello scorso anno - dice il presidente di Confimpresa, Giovanni Felice ma di fatto si tratta di una bocciatura, perché nel 2014 si partiva da un -20 per cento. E -10 per cento è stata la flessione dell'importo per ogni scontrino. Insomma, nel 2014, nonostante la crisi, è stata venduta più merce, mentre adesso si comprano pochi capi d'abbigliamento, facendo cadere la scelta sui più economici e necessari».

E questo la dice lunga sull'attenzione dei consumatori ad aprire il borsellino in un momento in cui sono costretti ad adattarsi a un periodo di ristrettezze. «Se i negozi del centro storico mantengono l'equilibrio - dice il presidente di Confcommercio, Patrizia Di Dio - lo stesso non si può dire per le periferie e per la provincia, dove i commercianti arrancano».
Al contrario, i centri commerciali Forum e Conca d'Oro - registrano aumenti anche del 20 per cento rispetto allo scorso anno.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X