Mercoledì, 29 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Truffe sentimentali online anche in Sicilia, come vengono raggirate le vittime
CASI IN AUMENTO

Truffe sentimentali online anche in Sicilia, come vengono raggirate le vittime

Truffe online sempre più messe in atto in Italia e vittime si registrano anche in Sicilia. In pratica, viene sfruttata la fragilità di alcune persone per fare incassi milionari. L'ultima indagine, in ordine di tempo, ha portato all'arresto nel territorio nazionale di 19 nigeriani che sono stati arrestati dai carabinieri e sono 433 le vittime, di cui alcune anche a Catania.

La truffa sentimentale online, in cosa consiste

La "truffa sentimentale'' o ''internet romance scam'' ha come vittime persone (soprattutto donne) sole di età comprese tra i 25 e gli 80 anni, psicologicamente fragili e, quindi, vulnerabili. I truffatori possono utilizzare anche i social media o le email per prendere contatto e le vittime vengono selezionate con cura, magari vedove o separate e divorziate, o comunque che hanno situazioni personali difficili, con le quali gli scammer, fingendosi persone importanti o professionisti di alto livello intrecciano sui diversi social network relazioni virtuali.

Truffa sentimentale, chi sono i truffatori

Si fingono medici, imprenditori, cantanti famosi, o addirittura parenti di personaggi famosi per fare breccia nel cuore delle proprie vittime e, facendo leva spesso su sentimenti di pietà e compassione, le raggirano. Chi cade nella trappola è indotto nel tempo ad elargire somme di denaro, anche molto cospicue. Ottenuto il proprio obiettivo, il criminale sparisce e la vittima comprende di essere caduta in una terribile trappola.

Truffa sentimentale online, come difendersi

Per difendersi, intanto, di fronte a richieste di amicizia di sconosciuti, soprattutto se sostengono di risiedere all’estero, è bene insospettirsi e prima di raccontare dettagli privati, verificare che il profilo dal quale stanno contattando sia autentico. Poi, se si vuole spedire del denaro, meglio un bonifico internazionale, revocabile entro qualche giorno. Occorre anche conservare tutte le chat e gli estremi di pagamento: serviranno eventualmente a denunciare la truffa, ma purtroppo non a riavere i soldi.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X