Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Via libera allo Spid per minorenni: i servizi disponibili e come richiederlo
LA NOVITA'

Via libera allo Spid per minorenni: i servizi disponibili e come richiederlo

Spid anche per i minorenni: in arrivo la possibilità, per chi ha meno di 18 anni, di avere la propria identità digitale e poter fruire di servizi online. Con l’approvazione, da parte diAgID, delle “Linee guida operative per la fruizione dei servizi SPID da parte dei minori”, anche i ragazzi potranno fruire dell’identità digitale SPID e accedere ai servizi della Pubblica amministrazione. Sono i genitori a dover richiedere lo Spid per il minore.

L’accesso con Spid ai servizi prevede trattamenti e servizi diversi per minori over e under 14: in particolare questi ultimi potranno fruire del servizio SPID, in forma limitata e sotto stretto controllo del genitore, per un periodo sperimentale fino al 30 giugno 2023.

Spid per minorenni, i servizi

Chi ha compiuto 14 anni potrà dotarsi di Spid per accedere ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione. Si potrà consultare il Fascicolo Sanitario Elettronico oppure verificare i punti patente per ciclomotori. I minori tra i 5 e i 13 anni potranno usare la propria Identità Digitale esclusivamente per i servizi online forniti dalle scuole.

Spid minorenni, come richiederlo

A richiedere lo Spid per i minorenni sono i genitori rivolgendosi al proprio gestore dell’identità digitale e accedendo, con credenziali di livello 2, al servizio reso disponibile. I gestori di identità digitale sono già al lavoro per predisporre questa funzionalità.

Spid minorenni, come accedere

Dopo che è stato rilasciato lo Spid  per minorenni, il fornitore di servizi rende accessibile al genitore un apposito servizio, che consente di gestire l’identità digitale del figlio. Quando il minore intende utilizzare la propria identità digitale per accedere a un servizio della Pubblica amministrazione, il genitore riceve una notifica push da parte del minore. Utilizzando le proprie credenziali Spid, quindi, il genitore può controllare, confermare o interrompere, qualunque richiesta proveniente dall’identità digitale del figlio. Si possono anche autorizzare accessi a specifici servizi fino a un anno.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X