Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Green pass rafforzato in negozi, ristoranti, palestre e bus: via ai controlli, file a Messina
CORONAVIRUS

Green pass rafforzato in negozi, ristoranti, palestre e bus: via ai controlli, file a Messina

Secondo il nuovo decreto i no vax da oggi potranno soltanto andare a lavorare con un il certificato verde base
coronavirus, green pass, vaccino, Sicilia, Cronaca
Controlli del green pass

Scattano le nuove regole per il green pass e anche le forze dell'ordine hanno aumentato i controlli. Secondo il nuovo decreto i no vax da oggi potranno soltanto andare a lavorare con un green pass base, cioè rilasciato con un test negativo antigenico (valido 48 ore) o molecolare (valido 72 ore).

Dove è obbligatorio il super green pass

Ai luoghi dove era già obbligatorio presentare il green pass rafforzato (rilasciato a guariti e vaccinati) si aggiunge un nuovo elenco: ristoranti e bar; cinema e teatri; piscine, palestre, sport di squadra, stadi, palazzetti dello sport; spogliatoi; musei e mostre; centri benessere, centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche); centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia); parchi tematici e di divertimento; sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; alberghi e strutture ricettive; feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose; sagre e fiere; centri congressi; impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici; navi, treni e aerei; autobus, metropolitane e tram.

Controlli nei bar

Anche in Sicilia, già questa mattina, i gestori di bar hanno chiesto il possesso del green pass rafforzato a chi si presentava, con inevitabili piccoli rallentamenti all'ingresso, nelle ore di maggior afflusso di clienti. C'è chi ha tentato di entrare anche senza averlo ma chi è stato trovato sprovvisto non è stato fatto entrare.

Controlli all'aeroporto

Normali controlli negli aeroporti, come ad esempio il Falcone Borsellino di Palermo. Secondo la procedura Enac, il green pass deve essere esibito ai controlli di sicurezza, le compagnie aeree, invece, al gate controllano il certificato verde con l'App. Per tutte le informazioni relative alle partenze, alle procedure e ai documenti da esibire, si può contattare il numero 1500.

Controlli agli imbarcaderi

Il super green pass è diventato necessario anche per attraversare lo Stretto di Messina e si sono registrate alcune file davanti al molo San Francesco a Messina agli imbarcaderi della Caronte&Tourist. La società controlla il possesso del certificato verde sia in biglietteria, a chi si imbarca a piedi e a chi è dentro le auto.  e a che alle auto in fila. "Facciamo rispettare come sempre abbiamo fatto le prescrizioni delle Autorità di Governo - ha spiegato Tiziano Minuti, responsabile comunicazione e personale - riducendo contestualmente al minimo eventuali disagi per i nostri passeggeri".

Deroga per le isole minori

Il governo nazionale, nelle scorse ore, ha fatto una deroga per le isole minori (in Sicilia quindi Ustica, Pelagie, Egadi, Pantelleria ed Eolie) prevedendo per tutti coloro che si devono spostare solo per motivi di studio e lavoro il possesso del Green pass base che si ottiene con un tampone.

Controlli alle fermate degli autobus

Anche per salire su un autobus occorre il green pass rafforzato che va esibito prima di salire. Anche in questo caso, qualche rallentamento nelle ore di maggiore afflusso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X