Mercoledì, 19 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Seconde case, stop in alcune regioni per Pasqua: regole e divieti sugli spostamenti
LE MISURE

Seconde case, stop in alcune regioni per Pasqua: regole e divieti sugli spostamenti

Pasqua e Pasquetta nelle seconde case. L'ultimo decreto del 13 marzo prevede che anche quando tutta l'Italia sarà in zona rossa, dal 3 al 5 aprile, sarà possibile spostarsi. Ma la paura da parte dei governatori è tanta e così i presidenti di alcune regioni hanno già predisposto apposite ordinanze. Il decreto prevede che sia in zona rossa che in arancione è possibile fare rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, compreso il rientro nelle “seconde case” ubicate dentro e fuori regione.

Sicilia

Fino ad oggi il governatore Nello Musumeci non ha pensato ad ordinanze restrittive. Occorrerà vedere i dati dei prossimi giorni ma, al momento, sembrerebbe restare solo "la regola del tampone: chi arriva sull’isola deve esibire il risultato negativo di un test effettuato 48 ore prima dell’arrivo. Altrimenti, per chi non si vuole sottoporre a tampone o test rapido, c’è sempre la possibilità di sbarcare ma restare in quarantena". Chiunque, dunque, potrà recarsi nella propria seconda casa, sia essa di proprietà o in affitto.

Sardegna

Divieto di entrare in Sardegna fino al 6 aprile da chi non è residente. Consentito, spiega l'ordinanza del governatore della Regione Christian Solinas, solo in presenza di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. In ogni caso, rimane in vigore l'ordinanza regionale che prevede che si sia effettuato o si effettui allo sbarco un tampone o si sia in possesso della certificazione di avvenuta vaccinazione anti Covid.

Toscana

In Toscana, fino al prossimo 11 aprile, si può spostare nelle seconde case soltanto le persone che hanno lì la residenza. Lo prevede la nuova ordinanza che il presidente della Regione, Eugenio Giani, ha firmato e che consente l’ingresso in Toscana, per recarsi nelle seconde case, soltanto in presenza di motivi di salute, lavoro, studio o gravi situazioni di necessità. Il governatore Giani ha precisato che "il raggiungimento della seconda casa da parte di residenti in Toscana è permessa secondo i limiti indicati dal Dpcm, quindi per attività di manutenzione".

Campania

In Campania divieto di andare nelle seconde case per i residenti fuori regione. Si può andare in Campania per motivi gravi o di salute ma è vietato andare nelle seconde case.

Valle d'Aosta

In Valle d'Aosta vietati, a coloro che non risiedono nel territorio della Regione, "gli spostamenti in entrata per recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (cosiddette seconde case)".

Alto Adige

Così come in Valle d'Aosta, anche in Alto Adige, vietato a chi non risiede in Provincia di Bolzano di raggiungere le seconde case, a meno che non vi siano comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X