Lunedì, 10 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, spettro zona rossa su tutta la Sicilia: si teme l'effetto Natale sui contagi
L'EMERGENZA

Coronavirus, spettro zona rossa su tutta la Sicilia: si teme l'effetto Natale sui contagi

Nello Musumeci lo aveva detto venerdì pomeriggio, presentando le nuove regime sulla Sicilia che da oggi diventa zona arancione rafforzata. "Troppa indisciplina da parte di alcuni siciliani" aveva detto il presidente della Regione, facendo riferimento anche a ciò che è successo durante le festività natalizie.

Gli esperti temono un ulteriore "effetto Natale" sull'andamento dei contagi. Ma se per poter valutare con precisione l'impatto delle festività sulla curva epidemica bisognerà attendere almeno un'altra settimana, avvertono, lo scenario già attualmente non lascia ben sperare. Nonostante le fisiologiche oscillazioni giornaliere, infatti, i numeri continuano a mantenersi elevati.

D'altra parte la Sicilia è la terza regione con il numero più alto di nuovi contagi da Coronavirus, 1839, appena tre in meno rispetto a venerdì scorso, e per la seconda volta in quattro giorni prima in Italia per il tasso di positività, che sale dal 17,4 al 17,6%.

Mentre a livello nazionale il tasso di positività rispetto ai nuovi casi è si colloca all'11,6%, -0,9% rispetto al giorno precedente.

Musumeci ieri ha imposto il lockdown a Messina, a Castel di Judica e Ramacca fino al 31 gennaio, ma è per tutta la Sicilia si avvicina lo spettro della zona rossa. Molto dipenderà dalla quota di infezioni raggiunta nell’arco della prossima settimana, e dal vertice con i governatori, Anci e Upi, convocato per domani dal ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, con all’ordine del giorno le misure per il nuovo Dpcm che entrerà in vigore il 16 gennaio.

Sul tavolo, infatti, potrebbe esserci un ulteriore stretta per determinare il posizionamento delle regioni nelle tre fasce di rischio, su proposta già avanzata dall’Istituto superiore di Sanità (Iss) all’Esecutivo: far scattare la zona rossa in automatico se l’incidenza settimanale dei positivi è superiore a 250 ogni 100mila abitanti. Beninteso, la Sicilia per adesso non è a questi livelli, ma non è neanche tanto lontana dal raggiungerli e la curva sembra in continuo rialzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X