Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, Ricciardi: "Vaccino obbligatorio? Per ora lo sconsiglio"
IL CONSULENTE DI SPERANZA

Covid, Ricciardi: "Vaccino obbligatorio? Per ora lo sconsiglio"

coronavirus, vaccino, Sicilia, Cronaca
Walter Ricciardi

Rispetto all’obbligatorietà del vaccino contro il Covid "per il momento ho consigliato al ministro di prevedere la volontarietà per gli adulti" ma "se capissimo che serve il 90-95% di copertura per ottenere l'immunità di gregge, senza la quale ci troveremmo di fronte alla necessità di dover bloccare la produttività e la mobilità per il Paese, si potrebbe, per cause di forza maggiore, valutare anche l’obbligo".

Lo ha detto Walter Ricciardi, professore di Igiene dell’Università Cattolica e consulente del ministero della Salute, durante Agorà, su Rai 3. "Credo che - ha concluso - se viene adeguatamente spiegato che questo vaccino è sicuro e che è l’unico modo per tornare alla normalità, la gente si convinca".

Crisanti ribadisce la sua idea a riguardo: "Ribadisco che sulle basi delle conoscenze che abbiamo oggi non mi farei il vaccino. Se dovessero rendere pubblici i dati e la comunità scientifica ne validasse la bontà me lo farei, non ho alcun dubbio su questo" ha detto a Buongiorno, su Sky TG24, il direttore del laboratorio di microbiologia dell'Università di Padova. "È una questione di trasparenza: se si vuole generare fiducia - ha aggiunto - bisogna essere trasparenti".

"Più gli scienziati lamentano assenza di informazioni - ha detto ancora Crisanti - e più la pretendono, più la gente si fida. Possibile che non si capisca questo meccanismo? La trasparenza genere un bene inestimabile: la fiducia. Questa levata di scudi che c'è stata è assolutamente irragionevole, perché non ho detto che non mi farò il vaccino, ma semplicemente che è necessario che tutti nella comunità scientifica abbiano accesso ai dati grezzi. In questo modo facciamo il vaccino tutti quanti, senza nessun timore e alcun retropensiero". Al direttore dell'Aifa Magrini, che ha detto che Crisanti ha parlato per stanchezza e dovrebbe chiedere scusa, il virologo ha ribattuto che "rispondo che loro dovrebbero chiedere scusa perché hanno approvato il Remdesivir in modo frettoloso. Chiedessero loro scusa di questo, che è molto più importante".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X