Sabato, 15 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuola dell'infanzia e primaria, in Sicilia un bimbo per ogni metro e mezzo di spazio
IL PIANO

Scuola dell'infanzia e primaria, in Sicilia un bimbo per ogni metro e mezzo di spazio

coronavirus, scuola, Sicilia, Cronaca
Foto Ansa

Sulla questione del numero di bambini nelle scuole dell'infanzia l'assessorato in serata ha precisato che l'unico parametro di riferimento è che deve esserci un bimbo per ogni metro e mezzo di spazio. Dunque il numero massimo di bambini dipende dall'ampiezza dell'aula. Si tratta di uno dei punti del piano per il ritorno in classe messo a punto dalla task force regionale che prevede per ogni alunno, in aula, come detto, uno spazio di almeno 1,5 o 1,8 metri quadrati.

Così come preannunciato dall'assessore Lagalla la campanella tornerà a suonare il prossimo il 14 settembre ma in modo scaglionato per tutta la settimana così da testare le nuove regole anti-Covid in modo graduale e non su tutti gli studenti contemporaneamente.

I docenti, poi, non saranno obbligati ad indossare la mascherina ma verrà consigliato di mettere la visiera in plastica trasparente. Toccherà poi ai dirigenti scegliere la soluzione per evitare contemporaneamente troppi studenti negli istituti: il piano prevede la possibilità di ridurre la lezione-tipo da un’ora a 40 minuti in modo da concentrare in due fasce fra le 8 e le 16 la giornata degli studenti oppure i doppi turni nella versione tradizionale.

Il piano della task force in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X