Lunedì, 24 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus in Sicilia, contagi in lieve aumento: 84 i nuovi positivi, meno pazienti gravi
SONO 81 LE VITTIME

Coronavirus in Sicilia, contagi in lieve aumento: 84 i nuovi positivi, meno pazienti gravi

di

Aumentano di poco i nuovi positivi in Sicilia nell'emergenza coronavirus, purtroppo ci sono cinque nuove vittime mentre continua a scendere la percentuale della curva epidemiologica e, dato più importante, calano i ricoverati in terapia intensiva. Un quadro che rimane dunque sostanzialmente stabile, quello che emerge dai dati di oggi dell'epidemia in Sicilia in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale.

Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 15.634. Di questi sono risultati positivi 1.647 (+92 rispetto a ieri), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.492 persone (+84).

Sono ricoverati 575 pazienti (+16 rispetto a ieri), di cui 72 in terapia intensiva (-3), mentre 917 (+68) sono in isolamento domiciliare, 74 guariti (+3) e 81 deceduti (+5).

Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 91 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto, +5 rispetto a ieri); Caltanissetta, 62 (18, 4, 4, -1); Catania, 453 (150, 16, 29, +48); Enna, 191 (120, 1, 11, +8); Messina, 283 (128, 10, 18, +3); Palermo, 236 (87, 17, 9,+7); Ragusa, 38 (10, 3, 2,+8); Siracusa, 66 (36, 21, 6, +4); Trapani, 72 (26, 0, 1, +2).

Rispetto a ieri dunque c'è stato un incremento del 5,9%, mentre lunedì l'incremento rispetto a domenica era stato del 6,5%. Due giorni fa la stessa curva era del 7,4%, sabato dell'8,72%. In continua discesa, comunque, soprattutto rispetto a giovedì, quando si era arrivati a un preoccupante +17%.

Numeri insomma che continuano ad essere parzialmente tranquillizzanti (per quanto si possa parlare di tranquillità in una situazione del genere), ma è fondamentale non abbassare la guardia per qualche altra settimana, in modo tale da assorbire ancora meglio l'ormai famoso esodo dal nord e non far scoppiare altri nuovi focolai.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X