Mercoledì, 21 Agosto 2019
L'INCHIESTA

Ponte Genova, dieci nuovi indagati: si tratta di tecnici e dirigenti di Aspi e Spea

Ci sono dieci nuovi indagati nell’ambito dell’inchiesta sul crollo del ponte Morandi. Si tratta di tecnici e dirigenti di Aspi e Spea. L’accusa è di falso in procedimento connesso ai controlli sugli altri cinque viadotti in stato critico tra cui il Paolillo in Puglia e Pecetti e Sei Luci a Genova.

Intanto, resta fissata all’8 febbraio la data decisa dal Sindaco Bucci per la demolizione del moncone Ovest del Morandi. Lo ha confermato lo stesso Bucci a margine della visita del cardinale Bagnasco a Palazzo Tursi, ricordando come quel giorno è prevista la messa a terra del primo impalcato, una trave Gerber di circa 40 metri.

Sull'operazione resta l’incognita maltempo ma Bucci è fiducioso. "Non credo che ci saranno problemi - spiega - per adesso è confermato. Io lavoro con la best option e questa è ciò che conta".

Il sindaco-commissario ha anche fatto il punto sulla road map dei lavori. "Penso che l’ultima parte demolita sarà a fine maggio, primi di giugno - spiega - ma la ricostruzione partirà prima, il 31 marzo. Entro quella data saranno abbattute tutte le strutture necessarie per ricostruire mentre altre parti saranno abbattute dopo. A noi interessa che alla fine di marzo si inizia a costruire".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X