Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bancarotta, assolto Roberto Mancini
LA SENTENZA

Bancarotta, assolto Roberto Mancini

ROMA. Roberto Mancini, l'allenatore dell'Inter, è stato assolto dall'accusa di bancarotta fraudolenta dal gup di Roma Paola Della Monica con la formula "perchè il fatto non costituisce reato". La Procura di Roma ha chiesto una condanna a tre anni e mezzo di reclusione.

Nello stesso procedimento è stato rinviato a giudizio il costruttore Marco Mezzaroma. La procura aveva chiesto per Mancini la condanna a tre anni.

L'accusa per tutti era di bancarotta per il fallimento, per due milioni di euro, della società Img. Mancini e Mezzaroma, secondo la procura della Capitale, sarebbero stati coinvolti nel fallimento in via indiretta non avendo quote della società fallita. Il loro legame è connesso alla società Mastro, di cui sono soci, specializzata nel campo della costruzione e della vendita di immobili.

I magistrati avevano ipotizzato che a Mancini e Mezzaroma sarebbero giunti assegni bancari provenienti dalla Img. La vicenda giudiziaria si era concentrata sull'attività svolta fra il 2006 e il 2009, quando i bilanci della Img sarebbero stati prosciugati attraverso un giro di fatturazioni nate da operazioni fittizie.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X