Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il Papa alle vittime della pedofilia: "Puniremo i responsabili per voi"
IL VIAGGIO NEGLI USA

Il Papa alle vittime della pedofilia: "Puniremo i responsabili per voi"

FILADELFIA. Papa Francesco, proprio in  quell'America dove più è stata devastante la piaga della pedofilia del clero, ha incontrato a Filadelfia un gruppo di  vittime degli abusi sessuali, esprimendo «vergogna» per questi  crimini e promettendo che «tutti i responsabili saranno puniti».  Il suo invito alla Chiesa è a non tenere mai nascosti tali  delitti, come invece avveniva in passato.

  Ad annunciare di aver avuto l'incontro è stato lo stesso  Pontefice incontrando i vescovi ospiti del Meeting mondiale  delle famiglie. Il direttore della sala stampa vaticana, padre  Federico Lombardi, ha poi riferito che esso è avvenuto questa  mattina tra le 8.00 e le 9.00 locali al seminario San Carlo  Borromeo, dove il Papa alloggia a Filadelfia. Le vittime  ricevute da Francesco hanno subito abusi sessuali da sacerdoti o  da membri delle loro famiglie o loro educatori. Si è trattato di  cinque persone adulte - tre donne e due uomini - abusati quando  erano minori di età; ognuno di essi era con un familiare o una  persona di sostegno.

Il gruppo era accompagnato dal cardinale Sean Patrick  O'Malley, arcivescovo di Boston e presidente della Commissione  istituita dal Papa per la tutela dei minori, dall'arcivescovo di  Filadelfia mons. Charles Chaput e dal vescovo Fitzgerald,  responsabile dell'ufficio della diocesi di Filadelfia per la  protezione dei minori. Bergoglio si è intrattenuto con i  visitatori ascoltando le loro testimonianze e rivolgendo loro  alcune parole in comune e poi salutandoli singolarmente. Ha  pregato con loro.     Ha manifestato la sua partecipazione alla loro sofferenza, il  suo «dolore e vergogna» in particolare nel caso delle ferite  loro arrecate da membri del clero o collaboratori ecclesiali. Ha  rinnovato l'impegno suo e della Chiesa perchè tutte le vittime  siano ascoltate e trattate con giustizia, i colpevoli siano  puniti e i crimini di abuso siano combattuti con una efficace  opera di prevenzione nella Chiesa e nella società.

Il Papa ha ringraziato le vittime per il loro contributo  essenziale per ristabilire la verità e iniziare il cammino del  risanamento. L'incontro è durato circa mezz'ora ed è terminato  con la benedizione del Pontefice. «Questi crimini non possono essere mantenuti in segreto», ha  poi detto il Papa ai vescovi, aggiungendo: «Prometto che tutti i  responsabili renderanno conto».  La diocesi di Filadelfia, nei decenni passati, è stata tra le  più colpite dalla piaga della pedofilia nel clero, e tra quelle  che hanno dovuto pagare massicci indennizzi alle vittime.     Nel corso del suo pontificato, è la seconda volta che  Francesco incontra vittime degli abusi, dopo il gruppo ricevuto  in Vaticano, a Casa Santa Marta, nel luglio del 2014. Il  Pontefice ha dato forte impulso all'impegno anti-pedofilia già  avviato dal suo predecessore Benedetto XVI. Oltre a istituire la  Commissione per la protezione dei minori, ha portato avanti una  linea dura verso i responsabili degli atti pedofili ma anche  verso i vescovi che eventualmente li coprono e omettono di  denunciarli, in base al principio della «accountability»  (responsabilità).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X