Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Attacco dei cinghiali a Cefalù, il presidente del Parco delle Madonie: "Un disastro annunciato"
PALERMO

Attacco dei cinghiali a Cefalù, il presidente del Parco delle Madonie: "Un disastro annunciato"

E' quanto dichiarato dal presidente del Parco delle Madonie Angelo Pizzuto, alla notizia dei gravi fatti di contrada Mollo di Cefalù, dove un attacco di cinghiali selvatici avrebbe provocato questa volta anche una vittima

PALERMO. "Un disastro annunciato da tempo sul quale, nonostante le reiterate richieste ben documentate dell'ente parco delle Madonie, il legislatore non ha ancora preso gli idonei provvedimenti, lasciando al caso ed alla fortuna la rispulzione di un problema atavico. Ora il tempo è scaduto".

E' quanto dichiarato dal presidente del Parco delle Madonie Angelo Pizzuto, alla notizia dei gravi fatti di contrada Mollo di Cefalù, dove un attacco di cinghiali selvatici avrebbe provocato questa volta anche una vittima. "Ho partecipato a decine di riunioni e tavoli tecnici, in cui abbiamo proposto, fin dal 2010, l'unico sistema ritenuto idoneo a frenare il proliferare di questi animali ibridi inselvatichiti, e cioè l'abbattimento selettivo supervisionato dalle forze dell'ordine, sul quale abbiamo anche riscosso il favore delle autorita', ma finora nulla e' cambiato. Vorrei pre isare che in questa vicenda l'ente parco è una vittima, al pari dei cittadini, per he' c'e' a rischio la vita dei cittadini e l'equilibrio di un ecosistema complesso che sta mutando senza che sia stata adottata una soluzione definitiva, che ha cercato e cerca di proporre al legislatore regionale idonee soluzioni. Ho gia' parlato con gli assessori di riferimento, Maurizio Croce e Sara Barresi, che si sono detti disponibili ad adottare le soluzioni piu' idonee e soprattutto celeri, un emendamento in tal senso e' gia' stato depositato in commissione ambiente dall'assessore Croce che ha accolto il nostro grido di allarme. Alle famiglie colpite vanno la nostra solidarieta' ed il nostro sentito cordoglio, oltre all'impegno che l'ente parco non si fermera' fin quando non venga trovata una soluzione seria ed una norma concreta in grado di mettere fine a questa tragedia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X