Giovedì, 04 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Neonata morta in ambulanza, al via una commissione d'indagine
IL CASO

Neonata morta in ambulanza,
al via una commissione d'indagine

di
L'assessore Borsellino: Il mio pensiero, come donna e madre, va alla famiglia alla quale mi sento vicina e, da assessore, mi impegno ad avvalermi di tutti gli strumenti necessari per fare luce sulla vicenda e assumere i relativi provvedimenti

PALERMO. E' terminato il vertice con i manager delle aziende sanitarie catanesi convocato questa mattina a Palermo dall'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, dopo la morte della neonata catanese.

I direttori sono stati chiamati a riferire, ciascuno per il proprio ambito di competenza, sullo svolgimento dei fatti accaduti a partire dal percorso nascita fino al momento del decesso della piccola. L’assessore, sentiti tutti gli intervenuti, riferisce di aver dato avvio all’attività ispettiva, per la quale già ieri ha richiesto formalmente la presenza del Ministero della Salute nella composizione della commissione di verifica, subito individuata nella sua compagine assessoriale. L’insediamento della commissione è infatti fissato per la prossima settimana.

“Le linee guida nazionali sulle urgenze neonatali sancite dal Ministero della Salute sono parte integrante della programmazione sanitaria regionale già da alcuni anni ed è sul puntuale rispetto di tali linee direttrici – dichiara l’assessore – che ho dato mandato di eseguire gli accertamenti, chiedendo il massimo rigore e inflessibilità sulla catena di responsabilità. Il mio pensiero, come donna e madre, va alla famiglia alla quale mi sento vicina e, da assessore, mi impegno ad avvalermi di tutti gli strumenti necessari per fare luce sulla vicenda e assumere i relativi provvedimenti conseguenziali”.

"Sicilia sopra standard ministero". "Siamo addirittura al di sopra degli standard previsti dalle linee guida ministeriali sotto il profilo delle urgenze neonatali. Abbiamo lavorato oggi con i dati ufficiali provenienti dai flussi nazionali, abbiamo potuto appurare come i nostri posti letti attivati su tutto il territorio sono in numero superiore rispetto a quello previsto dagli standard. Va accertato quanto è stato fatto in rispetto dei protocolli". L'ha detto l'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino.

"Io inadeguata? Nomina 118 spetta alla società di gestione". "Io inadeguata? Se il motivo della inadeguatezza è legato alla mancata nomina del direttore generale della Seus, si tratta di una nomina che viene fatta direttamente dagli organi di gestione della società, che in questa circostanza non è stata coinvolta nella vicenda. Non si perde occasione per richiamare fatti che poco hanno a che fare con quanto accaduto". L'ha detto l'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, dopo il vertice in assessorato sulla morte della neonata a Catania, replicando alle dichiarazioni della Fp Cgil che l'ha definita "inadeguata" e sottolineato la mancata nomina del direttore del 118. A chi le faceva notare che il sindacato puntava il dito contro i tagli della rete ospedaliera Borsellino ha risposto: "mi sento di smentire categoricamente questo aspetto". "Oggi in conferenza di servizi è convenuto senza alcuna replica è che la programmazione sanitaria e' rispettosa delle linee guida ministeriali anche sotto il profilo delle urgenze neonatali".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X