Martedì, 27 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il Bari pareggia 1-1 ad Avellino, il Palermo a -5 dal primo posto
SERIE C

Il Bari pareggia 1-1 ad Avellino, il Palermo a -5 dal primo posto

di

Il Bari non va oltre l'1-1 nel posticipo della diciassettesima giornata di serie C. Ieri sera (lunedì 6 dicembre) i biancorossi hanno pareggiato sul campo dell'Avellino e si confermano al primo posto in classifica con 37 punti. Il Palermo di Giacomo Filippi, vittorioso domenica al "Barbera"contro il Monopoli nello scontro diretto per il secondo posto, rosicchia due punti ai pugliesi e si porta a -5 dalla vetta. L'Avellino aggancia il Catanzaro al quinto posto con 28 punti. Domenica prossima il calendario presenta l'atteso derby fra Catania e Palermo (ore 14.30 al "Massimino"). Sfida tra squadre della stessa regione anche per il Bari che riceve al "San Nicola" il Taranto. Turno casalingo per il Monopoli (3o punti) contro il Latina.

Antenucci sblocca il match su rigore, poi il pareggio di Kanoute

Al "Partenio" la gara si era messa in discesa per il Bari che al 33' sbloccava il punteggio. Fallo del portiere Forte ai danni di Antenucci e calci di rigore che lo stesso attaccante biancorosso non falliva (ottava rete stagionale). La partita scivolava via con errori su entambi i fronti e qualche decisione dubbia da parte del direttore di gara. Al minuto 83 il pareggio dei biancoverdi di Braglia: Kanoute (ex rosanero)  finaliava nel mgliore dei modi una delle tante incursioni dell'Avellino nell'area barese.

Il tecnico del Bari: "Prendiamo un punto e andiamo avanti"

«Sapevamo che non sarebbe stato facile - ha detto a fine gara l'allenatore del Bari, Michele Mignani - , loro sono in un buon momento. Potevamo sfruttare meglio qualche ripartenza; è stato un peccato subire gol su calcio piazzato. Il loro gol in fuorigioco? Possiamo parlarne ore, ma non serve. Prendiamo questo punto e lo portiamo a casa; le partite sono tutte diverse, quando non puoi vincere non devi perdere. Andiamo avanti, siamo una squadra che gioca. Ho inserito Bianco per non lasciare Maita da solo nel mezzo, liberando Botta da seconda punta. Queste sono le partite più belle e divertenti da giocare, con un pò di pepe. Mi aspetto questo carattere dai miei, il nostro pensiero deve essere quello di provare a vincere su tutti i campi", ha aggiunto il tecnico dei pugliesi.

Il tecnico dell'Avellino: "Risultato che ci premia ma non ci soddisfa"

"Abbiamo fatto la partita, ci vuole anche la fortuna per vincere. La partita è girata su quell'episodio che per me non è rigore - ha detto l'allenatore dell'Avellino, Piero Braglia a fine match -. Siamo stati bravi a non uscire dalla partita e non perdere la testa. Un risultato che ci premia ma non ci soddisfa, abbiamo avuto diverse occasioni per vincere la gara, complimenti ai ragazzi: ce la siamo giocata contro una squadra che non  ha dimostrato di essere più forte di noi".

Classifica: Bari 37 punti; Palermo 32; Monopoli 30; Turris 29; Catanzaro e Avellino 28; Virtus Francavilla 27; Foggia e Taranto 24; Picerno 23; Juve Stabia 22; Catania, Latina e Paganese 20; Campobasso 18; Monterosi 16; Potenza e Fidelis Andria 15; Acr Messina e Vibonese 13. Foggia 4 punti penalizzazione Catania 2  punti penalizzazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X