Sabato, 22 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il Bologna la prima di A a lasciare la Coppa Italia. Bene Samp e Salernitana
LE PARTITE DI OGGI

Il Bologna la prima di A a lasciare la Coppa Italia. Bene Samp e Salernitana

coppa italia, Cesar Falletti, Marko Arnautovic, Sicilia, Calcio
Arnautovic, qui con la maglia della Nazionale austriaca

Il Bologna è la prima squadra di serie A ad uscire dalla Coppa Italia. Viene eliminato dalla Ternana, al termine di una gara con nove gol. Si qualificano invece Sampdoria e Salernitana. Infine, nell'unico match di oggi fra compagini di serie B, il Crotone  passa il turno ai calci di rigore contro il Brescia.

La Ternana va sul 5-1, poi subisce tre gol ma resiste

L’impresa della giornata è quella della Ternana, la squadra che ha dominato l’ultimo campionato di serie C nel girone meridionale, quello del Palermo. Il finale della gara del Dall’Ara è eloquente: 4-5 per gli ospiti che sbagliano anche un calcio di rigore. La Ternana va sul 5-1 a inizio ripresa, poi il Bologna riesce a contenere i termini della disfatta. Dopo un primo tentativo di Orsolini, già al 6’ gli umbri di Lucarelli passano con la rete di Agazzi, che ruba palla a centrocampo e mette dentro dalla distanza. Lo 0-2 potrebbe arrivare quattro minuti dopo, ma Donnarumma spedisce il rigore sul palo. Poco dopo l’ex Brescia si fa perdonare mettendo dentro di testa al 21’. Ci prova Dominguez, al 38’, a riaprire il match, dimezzando lo svantaggio, ma due minuti dopo il Bologna incassa l’1-3 siglato dall’argentino Peralta. Il pubblico rumoreggia, ci si aspetta la rabbia del Bologna all'inizio del secondo tempo e invece dopo 9’ la Ternana è sull'1-5 grazie al rigore siglato dall’ex Palermo Falletti (5’ st) e alla seconda marcatura di Peralta (9’). Sembra un match finito e invece a non finire sono le sorprese perché, adesso sì, arriva la reazione del Bologna: all'11’ segna l’uomo più atteso, il campione austriaco Arnautovic, al 13’ Soriano e, al 31' arriva il 4-5 di Orsolini su rigore. Il Bologna si gioca il tutto per tutto, Barrow è il più pericoloso dei suoi, all’88’ Sorensen respinge la sua conclusione sulla linea, un minuto dopo è Iannarilli a negargli il gol. Anche nei minuti di recupero il portiere rossoverde è decisivo. Finisce 4-5, Bologna a casa.

Sampdoria costretta alla rimonta

La Sampdoria vince in rimonta 3-2 contro l’Alessandria. Gara non semplice per gli uomini di Roberto D’Aversa, complice un’Alessandria grintosa e capace di mettere in difficoltà i più quotati avversari. Grigi per due volte in vantaggio, grazie alle reti di Chiarello, rasoterra da fuori area, e Corazza, su rigore assegnato per fallo su Arrighini, e per due volte raggiunti. Prima da un bellissimo gol di tacco di Quagliarella su assist di Gabbiadini e poi dallo stesso Gabbiadini, che anticipa Beghetto dal limite, battendo Pisseri ad inizio ripresa. A decidere la gara un perfetto colpo di testa di Thorsby su assist di Candreva con l’Alessandria che chiude in dieci per l’espulsione, doppia ammonizione, di Benedetti, ma lottando sino alla fine.

Doppietta di Bonazzoli: la Salernitana c'è

La Salernitana ha superato per 2-0 la Reggina. A decidere la sfida dell’Arechi è stata una doppietta del neo acquisto Federico Bonazzoli, arrivato in prestito dalla Sampdoria. Il 24enne ha sbloccato il punteggio ad un minuto dall’intervallo (47’), addomesticando un cross di Ruggeri e freddando di destro Micai con una conclusione dal limite forte e precisa. Il raddoppio è arrivato al 10’ della ripresa: Bonazzoli, servito da Kechrida, si è fatto trovare pronto nel cuore dell’area di rigore e in diagonale ha segnato il 2-0.

Il Crotone supera il Brescia ai rigori

Il Crotone in casa elimina il Brescia ai calci di rigore dopo un match molto equilibrato, chiuso sul 2-2 al 90’ ed anche ai supplementari e poi vinto dai calabresi bravi a realizzare quattro rigori su quattro, contro i due segnati dalle Rondinelle. A sbagliare, fra i lombardi anche l’ex rosanero Stefano Moreo. Gara combattuta tra due protagoniste del prossimo campionato di Serie B. Buon avvio del Brescia che già al 3’ va vicino al gol con Bajic, che impegna il portiere Festa. I padroni di casa crescono con il passar dei minuti ma è ancora l’estremo difensore dei calabresi a salvare il risultato sul destro dalla distanza di Pajac. È il Crotone, però, a sbloccare il risultato, al 26’, con il destro di Vulic, decisiva una deviazione. I rossoblù di mister Modesto prendono fiducia, conquistano metri e legittimano il vantaggio con Benali e Zanellato (palo), vicini al raddoppio. Nella ripresa il Brescia trova subito il pari con una bella azione conclusa di Van Dee Looi. La squadra di Inzaghi non si accontenta e, al 22’, ribalta il risultato con un contropiede chiuso da Bajic. Partita bella e combattuta, il Crotone non ci sta e al 76’ pareggia con un colpo di testa vincente di Mulattieri. I tempi regolamentari si chiudono sul 2-2. Ai supplementari i padroni di casa si rendono pericolosi con Juwara e Benali, nel finale il Brescia resta in 10 per l’espulsione di Pajac, ma il risultato non cambia e si va ai rigori. Il Crotone ne segna 4 su 4, i lombardi soltanto due. Sequenza rigori: Bajic gol, Molina gol, Moreo fuori, Benali gol, Ndoj parato, Mogos gol, Spalek gol, Vulic gol.

TRENTADUESIMI DI FINALE
Venerdì
Pordenone-Spezia 1-3
Genoa - Perugia 3-2
Udinese-Ascoli 3-1
Fiorentina-Cosenza 4-0
Sabato
Benevento-Spal 2-1 (dts)
Cittadella-Monza 2-1
Verona-Catanzaro 3-0
Cagliari-Pisa 3-1
Ieri
Empoli-Vicenza 4-2
Parma-Lecce 1-3
Venezia-Frosinone 9-8 (dcr)
Torino-Cremonese 4-1 (dcr)
Oggi
Crotone-Brescia 6-4 (dcr)
Bologna-Ternana  4-5
Salernitana-Reggina 2-0
Sampdoria-Alessandria 3-2

I SEDICESIMI DI FINALE
Sampdoria-Torino
Cagliari-Cittadella
Fiorentina-Benevento
Venezia-Ternana
Genoa-Salernitana
Udinese-Crotone
Spezia-Lecce
Empoli-Verona

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X