Sabato, 26 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio La Juventus ha il nuovo allenatore: è Andrea Pirlo, ha firmato un biennale
L'UFFICIALITA'

La Juventus ha il nuovo allenatore: è Andrea Pirlo, ha firmato un biennale

Juventus, SERIE A, Sicilia, Calcio
Andrea Pirlo

Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus. A poche ore dall’esonero di Maurizio Sarri dopo l'eliminazione negli ottavi di Champions per mano del Lione, la società bianconera ha deciso di affidare la panchina al 41enne ex centrocampista che appena il 30 luglio scorso veniva annunciato come nuovo allenatore dell’Under 23 juventina.

Pirlo, che da giocatore ha vestito la maglia bianconera dal 2011 al 2015 vincendo 4 scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana oltre a disputare una finale di Champions, è alla sua prima esperienza da allenatore.

"Oggi inizia un nuovo capitolo della sua carriera nel mondo del calcio - sta scritto nel sito della Juventus -. Come si era detto circa una settimana fa: da Maestro a Mister. Da oggi per il popolo juventino sarà IL Mister, poichè la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della prima squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under23. La scelta odierna si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio sulla panchina, una rosa esperta e di talento per inseguire nuovi successi".

Andrea Pirlo ha firmato oggi un contratto biennale fino al 30 giugno 2022.

"La decisione di puntare su Pirlo è naturale, juventina oserei dire. E’ un ragazzo che è stato da noi, ha giocato con noi, è sempre stato in contatto con noi e col nostro ambiente. E’ una decisione molto naturale e pensiamo che possa essere un predestinato: lo è stato da calciatore e pensiamo con convinzione che possa esserlo da allenatore". Fabio Paratici, ds della Juventus, interviene ai microfoni di Sky Sport per spiegare la scelta di esonerare Sarri e puntare sul 41enne ex centrocampista, qualche giorno fa annunciato come allenatore dell’Under 23 bianconera e ora subito promosso sebbene sia alla sua prima esperienza in panchina.

"Le nostre valutazioni le avevamo fatte fra di noi, non è una partita che decide il destino di una persona, le nostre valutazioni sono state fatte a fronte di una stagione, che è stata lunghissima, difficilissima e complicatissima in tutti i sensi - precisa Paratici -. Non è l'Europa il termometro ma sono considerazioni che riguardano tutta la stagione, è tutto un insieme di cose che vanno al di là di un mero risultato sportivo".

Paratici ammette che "siamo in un territorio inesplorato, nessuno ha vinto 9 scudetti di fila, nessuno ha avuto un ciclo così lungo di vittorie e cambiamenti".

"Quindi ora devo chiamarti Mister!?!?! In bocca al lupo per questa nuova sfida Andrea!". Con questo tweet Gigi Buffon dà il suo benvenuto ad Andrea Pirlo, per tanti anni suo compagno di squadra alla Juventus e in Nazionale (i due hanno vinto insieme il Mondiale nel 2006 con la Nazionale azzurra), da oggi ufficialmente suo allenatore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X