Iblis, chiesti 53 rinvii a giudizio

CATANIA. La Procura della Repubblica di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio di 53 dei 56 indagati del fascicolo Iblis. La richiesta è stata formalizzata all'ufficio del Gip dal procuratore capo facenti funzioni, Michelangelo Patané, e dal coordinatore del gruppo, l'aggiunto Carmelo Zuccaro, che hanno avocato il fascicolo e coordinano direttamente l'inchiesta.
I vertici della Procura, che non hanno condiviso la richiesta di rinvio a giudizio di tutti gli indagati presentata dai sostituti Giuseppe Gennaro, Antonino Fanara, Agata Santanocito e Iole Boscarino, hanno infatti stralciato la posizione di tre indagati: il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, suo fratello Angelo, che è parlamentare nazionale del Mpa, e di Ferdinando Bonanno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati