Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Video Sport Gol fantasma, benvenuta tecnologia in serie A - Video

Gol fantasma, benvenuta tecnologia in serie A - Video

Scatta il primo campionato italiano con la “Goal-line technology”, lo strumento invocato da anni per aiutare gli arbitri nelle situazioni di gol fantasma

FIRENZE. Scatta il primo campionato italiano con la “Goal-line technology”, lo strumento invocato da anni per aiutare gli arbitri nelle situazioni di gol fantasma. ''Un'introduzione tecnologica importante, finalmente conteranno solo i fatti, non le polemiche. Peraltro il nostro calcio è tra i pochi ad aver mantenuto pure gli arbitri di porta'' afferma il presidente dell'Aia Marcello Nicchi parlando a Coverciano, presenti i vertici calcistici, i 18 arbitri della Can A (mancano i quattro impegnati ieri in Europa League) e i 26 della Can B.

Alla novità tecnologica danno il benvenuto tutti: ''Sarà di grande aiuto a noi ma soprattutto il per calcio'' dice il designatore della Can A Domenico Messina. Ma unanime è anche la condanna alla violenza. ''Non sarà più tollerata - annuncia Nicchi - Il richiamo della Fifa è forte, nessun arbitro vuol essere protagonista ma davanti a certi atteggiamenti scatterà immediata la sanzione. Vogliamo riportare il calcio ad essere divertimento, noi siamo pronti''. Aggiunge Messina: ''All'estero stroncano subito le proteste collettive, noi finora siamo stati più indulgenti. Da ora smetteremo di esserlo, peraltro siamo il primo Paese ad avere 4 arbitri nella categoria elite''.

Il presidente federale Carlo Tavecchio li definisce ''il primo grado di giudizio che ricade su tutto il sistema. Non siete la Madonna di Lourdes ma la vostra è una missione importantissima, siamo nelle vostri mani e ci fidiamo''. La nuova stagione proporrà sempre più incontri fra arbitri, tecnici e giocatori coinvolgendo tutte le categorie e vedrà anche la prima volta di uno sponsor, Eurovita Assicurazioni, sulle maglie dei direttori di gara (''L'Aia non spreca un euro, facciamo oltre 2000 raduni tecnici'' ricorda Nicchi). La Diadora ha realizzato pure un modello di scarpini ''particolarmente comodo visto che gli arbitri percorrono di media 15 chilometri a partita''.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X