Mercoledì, 04 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Boy George compie 60 anni: da frontman dei Culture Club a dj, tutto sull'icona del pop

Boy George compie 60 anni: da frontman dei Culture Club a dj, tutto sull'icona del pop

Il videoclip del singolo di successo "Do you really want to hurt me" pubblicato con i Culture Club

Auguri a Boy George che oggi compie 60 anni. Di recente, ha pubblicato un nuovo brano, "The best thing since sliced bread".

Ben noto sulla scena londinese, il suo stile androgino negli anni Ottanta cattura l’attenzione del dirigente musicale Malcolm McLaren (creatore e manager dei Sex Pistols), che ne organizza l'esibizione in vari spettacoli assieme ai Bow Wow Wow di Annabella Lwin, gruppo musicale gestito dallo stesso McLaren.

Reduce dalla fugace avventura coi Bow Wow Wow, si unisce al bassista Mikey Craig, a Roy Hay (chitarra e mente musicale della band) e Jon Moss (batteria) per formare i Culture Club. I primi due singoli passano quasi inosservati, ma il cantante è sempre più in vista come personaggio.

Col nome di Boy George, vestiti spettacolari e un senso dell’umorismo non comune, conquista i media.

La band pubblica singoli di grande successo come Do you really want to hurt me (1982), Time (clock of the heart) (1982), I'll tumble 4 Ya (1982), Church of the Poison Mind (1983), Karma Chameleon (1983), Victims (1983), Miss me blind (1984), It's a miracle (1984), The war song (1984), Mistake No. 3 (1984), Move away (1986).

Dopo avere conquistato la celebrità come cantante di Culture Club dal 1982 al 1986, esordisce come solista nel 1987 con l’album Sold. In Inghilterra forma un nuovo gruppo, i Jesus Loves You. Nel 1995 esce Cheapness And Beauty e, dopo un silenzio durato quattro anni, viene pubblicata la collezione di pezzi rari Unrecoupable One Man Bandit.

Durante il resto del decennio Boy George opera come deejay in vari club sia in Inghilterra, sia in America, un lavoro raccolto nel disco Essential Mix del 2000. Di due anni più tardi è U Can Never B2 Straight, con canzoni tratte dal musical scritto da O'Dowd "Taboo".

Tra il 2003 e il 2004, Boy George dà vita a un altro progetto musicale, quello dei Twin. Pubblica così l’album Yum Yum e un EP intitolato proprio The Twin. Nel 2010 realizza Ordinary Alien, che anticipa la reunion dei Culture Club del 2012. Si parla di un nuovo disco (in collaborazione con Mark Ronson) e un nuovo tour. In realtà la band tiene solo due date, mentre Boy George torna alla canzone pop dopo diciotto anni con This Is What I Do. Nel 2018 annuncia l’uscita del nuovo album con i Culture Club dal titolo "Life".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X