Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Sempre più giovani conquistati dalla cura dell'orto: come realizzarne uno (quasi) perfetto

Sempre più giovani conquistati dalla cura dell'orto: come realizzarne uno (quasi) perfetto

Passione orto per un italiano su 2. È quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixè sugli “Italiani nell’orto al tempo del Covid”. I risultati della ricerca sono stati diffusi in occasione del primo weekend di primavera con dimostrazioni pratiche in campo. Ma non finisce qui: un tutor dell’orto della fondazione Campagna Amica svela anche i trucchi per realizzare quello “perfetto”.

La passione per l'orto pare non sia più prerogativa degli anziani, ma sempre più giovani si stanno facendo conquistare da questo hobby, nonostante abbiano ancora tutto da imparare in fatto di tecniche di coltivazione.

Ad avvicinare i giovani all'orto è stato anche il  lungo lockdown dello scorso anno, e le ancora attuali zone rosse in alcune zone d'Italia. Ecco che il 33% degli italiani ha deciso di trasformare in orto magari il proprio giardino di casa, o anche terreni di famiglia oppure spazi pubblici. C'è poi anche un 12% che si è invece appassionato alla cura delle piante su balconi e terrazzi, verande e davanzali.

Ma cosa serve per avere un orto perfetto, o quasi?

1. Spazio giusto: è necessario individuarlo. L’orto in piena terra è la soluzione migliore. Il balcone o il terrazzo sono una buona alternativa al giardino. La cosa importante è che ci sia una buona esposizione di sole e vento.

2. Stagionalità: occorre conoscerla. A ogni periodo dell’anno il suo prodotto. Serve infatti un calendario delle semine con indicate le fasi lunari.

3. Giusto tempo: gli orti, anche quelli di piccole dimensioni, necessitano di cure quotidiane. Per chi ha poco tempo, l'alternativa sono le piantine già sviluppate.

4. Buona terra: è garanzia di risultati. Ideale puntare al compost vegetale biologico o al terriccio universale.

5. Semi e piantine: ci sono selezioni da fare e regole da rispettare a seconda che si lavorino ortaggi a ciclo lungo (fagioli, piselli, fave) o a ciclo corto (ravanelli, rucola o carota).

6. Trapianto: si realizza quando le dimensioni della piantina superano quelle del recipiente.

7. Acqua: per un’adeguata crescita alle colture il terreno deve essere sempre umido, ma mai bagnato. Le innaffiature vanno regolate a seconda della temperatura e dello sviluppo delle piante.

8. Temperatura: è importante fare attenzione all’andamento del tempo. Ancora alto il rischio di gelate a marzo e ad aprile.

9. Parassiti: limitare gli attacchi di formiche, mosca degli orti, ragnetti rossi e bruchi: sono loro infatti i principali insetti che possono arrivare a creare seri problemi alla produzione.

10. Costi: realizzare un orto in giardino, secondo Coldiretti, ha una spesa contenuta. L’investimento si può stimare intorno ai 250 euro per uno spazio di 20 metri quadrati.

In questo video, l'intervista a Giuseppe Cataldi dal mercato Campagna Amica di Ragusa.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X