Lunedì, 30 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Violenza sulle donne, una panchina rossa all'assessorato della Famiglia

Violenza sulle donne, una panchina rossa all'assessorato della Famiglia

L'assessorato regionale della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro al fianco di tutte le donne che subiscono violenza. Sono state inaugurate oggi, davanti alla sede di via Trinacria a Palermo, una panchina rossa e una buca delle lettere: la prima in memoria delle vittime di femminicidio, la seconda a disposizione di tutti coloro i quali vogliano scrivere, in forma anonima, una nota di denuncia.

«Siamo pienamente impegnati nel contrasto alla violenza sulle donne – ha dichiarato l’assessore Nuccia Albano -. Abbiamo deciso di installare una panchina rossa, segno di memoria e di speranza e una buca delle lettere, non solo per il significato simbolico ma anche perché l’invito che faccio a tutti, donne, amici delle vittime, parenti, vicini di casa è di denunciare. Vogliamo che chiunque arrivi qui si senta accolto e in condizioni di chiedere aiuto. Qualsiasi forma di aiuto. Noi ci adopereremo, con tutti i nostri mezzi, per aiutare chi vive nella paura, chi trascorre le proprie giornate nella disperazione e tra le violenze. Noi ci siamo e non lasceremo mai sola alcuna donna».

Alla cerimonia di inaugurazione ha partecipato anche Franco Fiore, sindaco di Caccamo, paese dove è stata uccisa, nel gennaio del 2020, la 17enne Roberta Siragusa. L'assessore ha inoltre già pianificato di istituire, in via sperimentale, un centro multidisciplinare di ascolto, composto da sociologi, psicologi e avvocati, che avrà sede presso i locali dell’assessorato, per vittime di violenza e uomini maltrattanti.

«Una iniziativa importante - sottolinea il presidente della Regione Renato Schifani - non solo per far sentire la nostra vicinanza alle famiglie delle vittime di femminicidio, ma anche per il significato che assume in prospettiva futura: è fondamentale che le donne che subiscono violenza si sentano parte di una rete e che sappiano di poter contare sull'aiuto delle istituzioni. Non smetteremo mai di impegnarci in questa direzione».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X