Mercoledì, 18 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica A Palermo il congresso della Cisl Fp Sicilia: "Riformare pubblica amministrazione e sanità"

A Palermo il congresso della Cisl Fp Sicilia: "Riformare pubblica amministrazione e sanità"

Si è tenuto oggi (27 gennaio) a Palermo, nella Sala De Seta dei Cantieri culturali della Zisa, il sesto Congresso della Cisl Fp Sicilia. È stata l'occasione per fare bilanci e definire le prospettive future dell’azione sindacale: nella sua relazione il segretario generale Paolo Montera ha presentato il "Programma in 4 punti per il rilancio della Pubblica amministrazione e della Sanità regionali", questioni che la Federazione della Funzione pubblica della Cisl ritiene debbano necessariamente essere inserite come priorità nell'agenda del Governo attuale e di quello che gli succederà.

"Un congresso importante in cui non solo si fa una analisi di ciò che si è fatto in questi anni - ha detto Sebastiano Cappuccio, segretario generale Cisl Sicilia - ma si fa mette in campo una proposta rispetto alla complessità del momento che viviamo. Centralità della riforma della Pubblica amministrazione, centralità della riforma del sistema sanitario, anche in considerazione di ciò che è avvenuto, quindi la grande complessità determinata dal coronavirus che non è ancora terminata e che anzi continua. La proposta è chiara, per quanto ci riguarda, è basata sul rilancio di questi due fondamentali asset della nostra regione, partendo dal piano nazionale di resilienza che mette in campo risorse importanti. Si sono aperti dei confronti, si sono rallentati. Noi pensiamo che questi confronti vadano accelerati per dare una risposta concreta a queste due questioni".

"Vogliamo lanciare quattro punti significativi - ha detto Paolo Montera, segretario generale Cisl funzione pubblica Sicilia - al governo in questo scorcio di legislatura e al prossimo governo che verrà. I quattro punti sono questi: la improcrastinabile riforma della pubblica amministrazione regionale, la riforma delle ex Province, due punti che eranonel programma elettorale del presidente Musumeci; poi il pieno completamento della rete sanitaria siciliana  con l'ospedalizzazione che deve essere depotenziata a favore di una medicina del territorio con ospedali e case di comunità che intercettino le persone al di là delle patologie ed evitino che l'afflusso di questa pandemia ha visto invece collassare praticamente gli ospedali. Il punto fondamentale è la modifica dell'accordo Stato-Regione che va praticamente a bloccare le assunzioni in Regione. Noi abbiamo da spendere i fondi del Pnrr per migliorare la sanità, per fare la digitalizzazione della pubblica amministrazione tutta e della sanità alla stessa maniera. Questo lo possiamo fare solamente se avremo il personale necessario per poter spendere i fondi del Pnrr. Un treno unico - conclude - che non possiamo perdere".

Montera confermato alla guida della Fp Sicilia

Paolo Montera è stato rieletto all'unanimità alla guida della Fp Sicilia. "Un'elezione che mi emoziona e mi riempie di orgoglio - ha commentato Montera - perché quello che ho ottenuto oggi è in realtà il risultato di tutta la squadra che in questi anni si è creata e si è fortificata, nella collaborazione con i territori, con la Cisl Fp nazionale, con la Confederazione di Sebastiano Cappuccio". Al fianco di Montera, nella segreteria regionale, siederanno Margherita Amiri, new entry con delega alla Funzioni locali, e l'uscente Marco Corrao, con delega alla Sanità.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X