Lunedì, 22 Luglio 2019

Nello Musumeci punta il dito contro Toninelli: "Meno passerelle, più rispetto per il popolo siciliano"

«Se il ministro alle Infrastrutture e dei Trasporti Toninelli fosse venuto a Letojanni due anni fa non avrebbe trovato neppure un foglio di carta nel fascicolo, come è capitato a noi perché il Cas, che fino allo scorso anno era solo un pachiderma, non aveva fatto un passo avanti per cancellare questo nodo che da anni crea disagio a centinaia e migliaia di automobilisti».

Così in conferenza stampa il governatore della Sicilia, Nello Musumeci.

«Si è chiesto il ministro perché la gara potrà essere fatta tra qualche mese? Si è chiesto quali problemi ha posto lo
statale Provveditorato alle opere pubbliche, che opera sotto il controllo del ministro? - incalza Musumeci - Invece di esprimere apprezzamento alla Regione, Toninelli si permette di dare ultimatum e di avanzare minacce di revoca delle concessioni. Si chieda il ministro perché è bloccata l’autostrada Ragusa-Catania ed entri in sintonia con la sua collega Barbara Lezzi che fino a qualche mese fa ostentava ottimismo inebriando l’attesa dei sindaci di quell'aria. Se ieri il ministro ha potuto partecipare alla cerimonia per l’inizio dei lavori raddoppio ferroviario lo deve all’azione incessante svolta quest’anno dal governo regionale».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X