Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Primo maggio, Barone: "La politica affronti i problemi della gente"

PORTELLA DELLA GINESTRA. "Settanta fa qui la mafia agraria volle colpire le lotte contadine che erano riprese. Oggi vogliamo riaprire una stagione di lotte perché i giovani siciliani non possono avere come destino solo l'emigrazione e il precariato". E' il commento di Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, intervenuto a Portella della Ginestra per la commemorazione dell'eccidio di 70 anni fa.

"Centomila edili disoccupati - ha proseguito - e i 5 miliardi di euro del masterplan ancora da spendere. La politica deve smetterla coi giochini e iniziare affrontare i problemi della gente che non ne può più. Questo dice oggi Portella".

Immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X