Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Sviluppo e lavoro, gli auguri di Crocetta che lancia la campagna elettorale

PALERMO. Un discorso di fine anno, lanciato attraverso i social, che sa tanto di avvio della campagna elettorale per le Regionali che si celebreranno, salvo sorprese, a ottobre del 2017. Rosario Crocetta parla per due minuti e mezzo e lancia l’hastag #avantisicilia invitando esplicitamente a «non tornare indietro e a guardare invece verso nuovi traguardi».
Il presidente della Regione ha messo sul tavolo le cose fatte: «Il 2016 è stato un anno di duro lavoro, per cambiare registro e invertire la marcia di una macchina che andava dritto verso un burrone». Ha ricordato che è stato siglato il patto con lo Stato per incassare stabilmente 1,5 miliardi di entrate fiscali. Ha sottolineato l’importanza del Patto per la Sicilia che farà arrivare 3,3 miliardi nei prossimi anni per opere pubbliche.
Crocetta ha ricordato anche la recente approvazione della legge per stabilizzare i precari. E ha citato dati che mostrerebbero un colpo di reni della Sicilia: «L’economia riprende qui più che altrove: il pil cresce dell’1,6 mentre a livello nazionale non va oltre lo 0,8. L’occupazione a livello nazionale cresce dello 0,8% metre qui si arriva al 2,4. Facciamo progressi ma non siamo contenti»
Da qui in poi Crocetta pare lanciare il suo programma per una ricandidatura fin qui poco apprezzata dallo stesso Pd: «Ora bisogna spendere i fondi europei per i cantieri, per imprese, per i giovani e i disoccupati. Bisogna puntare allo sviluppo per andare avanti, per non tornare indietro e andare verso nuovi traguardi. Il 2017 sarà l’anno del progetto per la solidarietà ai più poveri: introdurremo il salario di inclusione sociale per chi ha meno di 5 mila euro l’anno».
Le parole chiave della campagna elettorale di Crocetta sono: «Imprese, sviluppo, solidaerietà, rigore nella lotta agli sprechi senza macelleria sociale». Il presidente conclude con un invito ai siciliani: «La Sicilia deve riscattarsi, non è più quella del passato. Grazie per avermi dato la possibilità di cominciare questo grande cambiamento». E in quel verbo «cominciare» c’è il senso di un percorso che Crocetta vorrebbe continuare.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X