Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Con gli integratori a base di bava di lumaca Innovahelix vince StartCup Sicilia

Con gli integratori a base di bava di lumaca Innovahelix vince StartCup Sicilia

Innovahelix si è aggiudicata l’edizione 2022 di StartCup Sicilia che si è svolta oggi a Palermo, presso la sede della Regione Sicilia di UniCredit. INNOVAHELIX (Università di Messina) è un progetto che ha come scopo lo sviluppo, la produzione, distribuzione e la vendita di molecole complesse a base di bava di lumaca e altre sostanze naturali endemiche del territorio siciliano per la realizzazione di integratori e farmaci automedicali destinati alla cura e alla prevenzione degli stati infiammatori, garantendo il rispetto di determinati standard etici e qualitativi.

Alla finale della StartCup Sicilia hanno partecipato le 9 idee imprenditoriali che si sono classificate ai primi tre posti nelle competizioni promosse dalle Università di Catania, Messina e Palermo.

Sono stati selezionati per la partecipazione al Premio Nazionale per l’innovazione, che quest’anno si terrà a L’Aquila i giorni 1 e 2 dicembre, oltre INNOVAHELIX, anche le idee imprenditoriali ALPHA FOOD (Università di Catania), FOODURO (Università di Catania), SEA IN HEALTH AND LIFE (Università di Messina), TRAVLOO (Università di Palermo), WINE SPACE (Università di Palermo).

La premiazione è stata introdotta dagli interventi di Riccardo Del Bianco, Responsabile Corporate Business Sicilia di UniCredit Italia e di Massimo Midiri, Rettore dell’Università di Palermo. A seguire si è svolta la presentazione degli elevator pitch (idea di business) delle finaliste a cura dei responsabili delle StartCup locali, Rosario Faraci dell’Università di Catania, Sabrina Conoci dell’Università di Messina e Marcantonio Ruisi dell’Università di Palermo. La proclamazione del team vincitore di StartCup Sicilia e degli altri finalisti è stata effettuata da Roberto Cassata, Responsabile Sviluppo del Territorio Sicilia di UniCredit Italia.

UniCredit - sottolinea Salvatore Malandrino, Responsabile Regione Sicilia di UniCredit Italia  - è impegnata sul territorio, in partnership con le Università siciliane e gli incubatori d’impresa, a promuovere e supportare la realizzazione di nuovi progetti imprenditoriali, in particolare ad alto contenuto tecnologico, al fine di favorire la creazione di nuove imprese e la crescita dell’occupazione giovanile. Le nuove imprese innovative sono fondamentali per lo sviluppo del territorio e in Sicilia una su quattro è nostra cliente. Oltre al sostegno a StartCup Sicilia la banca ha avviato, già da alcuni anni, il programma nazionale UniCredit Start Lab, una piattaforma a sostegno di startup e PMI innovative nei settori Life Science, Clean Tech, Digital, Innovative Made in Italy e impact Innovation. Nell’ultima edizione sono pervenute dalla Sicilia 36 business plan e il 57% dei progetti è stato presentato da under 35. Incoraggiamo lo sviluppo delle startup attraverso la possibilità di partecipare ad incontri con aziende Corporate clienti di UniCredit per valutare possibili partnership commerciali, industriali o tecnologiche; la possibilità di entrare in contatto con potenziali investitori, anche internazionali, in iniziative settoriali dedicate; training manageriale di alto livello, tramite la Startup Academy e workshop tematici; il programma di Mentorship personalizzato con professionisti, consulenti, imprenditori e partner di UniCredit per confronti periodici su aspetti strategici e di crescita aziendale; e con l'assegnazione di un gestore UniCredit dedicato al supporto alla crescita”.

Ecco tutti i finalisti

ALPHA FOOD: un progetto che, attraverso un metodo innovativo, sostenibile ed ecologico di allevamento dei grilli basato su macchinari e sistemi d’intelligenza artificiale, ne ricava farina e altri prodotti derivati finalizzati al consumo alimentare e alla produzione di mangimi per gli animali. Inoltre, in ottica di economia circolare, ottiene dagli scarti di produzione un ammendante per coltivazioni bio.

FOODURO: l’idea imprenditoriale si basa su un concetto di Food Delivery sostenibile e circolare che riduca la produzione di rifiuti legati al packaging. Il progetto prevede di fornire, ad un circuito di ristoranti, contenitori riutilizzabili e tracciabili tramite QR Code e un servizio di gestione della logistica di ritorno degli stessi attraverso diverse modalità (ritiro, smaltimento presso ristorante o hub).

POMERA: il progetto si basa sull’utilizzo di un rifiuto naturale generato dai cani, il sottopelo canino - “Chiengora” - che presenta caratteristiche simili a quelle dei più noti tessuti pregiati, per la produzione di capi d'abbigliamento e scarpe. L’approvvigionamento del materiale è garantito dalla creazione di una solida e ramificata rete di accordi con i fornitori, come negozi di animali, allevatori e proprietari.

Università degli Studi di Messina

INNOVAHELIX: un progetto che ha come scopo lo sviluppo, la produzione, distribuzione e la vendita di molecole complesse a base di bava di lumaca e altre sostanze naturali endemiche del territorio siciliano per la realizzazione di integratori e farmaci automedicali destinati alla cura e alla prevenzione degli stati infiammatori, garantendo il rispetto di determinati standard etici e qualitativi.

PREPARAZIONI COSMETICHE INNOVATIVE: il progetto imprenditoriale mira allo sviluppo, produzione e commercializzazione di creme e sieri viso innovativi, contenenti carrier macromolecolari e colloidali in grado di migliorare la veicolazione e al contempo la performance farmaceutica dei principi attivi di origine sintetica o naturale contenuti nei prodotti.

SEA IN HEALTH AND LIFE: l’idea di impresa ha lo scopo di identificare in organismi marini, mediante metodi biotecnologici, nuove sostanze naturali per la progettazione di nuove classi di farmaci, prodotti per la salute, prodotti di uso cosmetico o applicazioni biotecnologiche, basati su preparazioni o singole molecole bioattive ottenute da fonti naturali marine (invertebrati, microorganismi).

Università degli Studi di Palermo

TRAVLOO: il progetto mira a potenziare l’esperienza del viaggio, semplificandone al contempo l’organizzazione. È una piattaforma web e mobile che genera automaticamente, in base alle preferenze dell’utente e ai dati acquisiti da provider come Tripadvisor, Yelp e Google Travel, diversi itinerari ed esperienze di viaggio, con la possibilità di comparazione e successiva personalizzazione tramite filtri.

WINE SPACE: il progetto ha l’obiettivo di integrare la tecnologia della "Realtà Virtuale" nel mercato enoturistico e vitivinicolo siciliano quale strategia per attrarre nuovi consumatori e innovare l’offerta. Il progetto propone due servizi (standard e personalizzato) mirati ad arricchire di contenuti digitali ed esperienze le visite alle cantine, stimolando la comprensione delle diverse fasi della vinificazione.

MICROINFUSORE. il progetto propone la creazione di un dispositivo medico impiantabile a rilascio comandato di prostaglandine a livello intracavernoso per un trattamento efficace della disfunzione erettile, con l’obiettivo primario di migliorare la cooperazione del paziente nonché la sua qualità di vita futura, soprattutto in presenza di patologie neurologiche, vascolari e di pazienti sottoposti a chirurgia pelvica.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X