Domenica, 26 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Pnrr e crescita dell'edilizia in Sicilia, la Cgil lancia il protocollo di legalità per proteggere i fondi

Pnrr e crescita dell'edilizia in Sicilia, la Cgil lancia il protocollo di legalità per proteggere i fondi

Un protocollo d'intesa su legalità e appalti. A proporlo è la Cgil Sicilia che oggi ha snocciolato alcuni dati secondo cui il settore delle costruzioni nell'Isola è in grande ripresa: aumentano del 22,64% le ore lavorate nel 2021 (da 3.358.250 a 4.118.398); aumentano del 23,55% i lavoratori occupati (da 29.216 a 36.088), mentre le imprese attive passano da 7.965 a 8.636 (+8,42 per cento) e la massa salari passa da 33.809.616 a 41.538.209 (+22,86 per cento). Dati incoraggianti che però, secondo la Cgil Sicilia richiedono grande attenzione e controlli. In questo contesto si inserisce il protocollo di legalità.

A illustrare la proposta nella sala Gialla di palazzo dei Normanni c'erano Giovanni Amato, responsabile del dipartimento appalti del sindacato, Giovanni Pistorio, segretario regionale della Fillea Cgil e Alfio Mannino, segretario generale della Cgil in Sicilia.

"Il nostro obiettivo - dice Mannino - è giungere alla più estesa condivisione degli obiettivi e delle azioni proposte col protocollo, per mettere al riparo i finanziamenti pubblici, soprattutto quelli europei del Pnrr, dalle infiltrazioni della criminalità organizzata, garantendo la qualità delle opere e i diritti dei lavoratori che vengono sempre violati in situazioni di illegalità".

Il boom dell'edilizia dà impulso all'economia, ma come ha ricordato Pistorio, fa gola alla criminalità organizzata.  "L'investimento di un miliardo di euro in costruzioni genera sul sistema una ricaduta di circa 3,5 milioni di euro, mentre per quanto riguarda l'occupazione, ad ogni 10 posti di lavoro in più nel settore edile corrispondono poco più di tre posti di lavoro in più nei settori collegati. Il sistema dell'edilizia - ha concluso il sindacalista - genera tante opportunità che però a loro volta sollecitano tanti appetiti legittimi e non".

Nel video di Marcella Chirchio le interviste a Giovanni Pistorio, Alfio Mannino, al sindaco di Palermo Leoluca Orlando e al presidente della commissione Antimafia dell'Ars, Claudio Fava.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X