Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Senza stipendi da un anno, protestano i dipendenti dell'Aras - Video

PALERMO. I 130 lavoratori dell’Aras hanno protestato sotto l’assessorato regionale all’Agricoltura, come si vede dalle immagini video, perché non ricevono stipendio da oltre 12 mesi e rischiano di perdere il  posto di lavoro.

I lavoratori, per metà palermitani, forniscono servizi nel ramo dei controlli funzionali nelle aziende zootecniche per conto del ministero. Dall'11 aprile, nelle campagne hanno sospeso l'attività tecnica: sono saltate anche le analisi della qualità del latte e lo studio delle genealogie degli animali, col rischio di vanificare l'attività selettiva.

Stamattina si è svolto un incontro tra i lavoratori, le organizzazioni Flai Cgil, Fai Cisl Uila Uil e l'assessore Antonello Cracolici si è impegnato a intervenire per sbloccare le somme attese per il 2015. “Siamo soddisfatti, la risposta è arrivata in tempi brevi. E anche la fiducia sul futuro e sulle prospettive dell'Aras. Finora non c'era stata mai nessuna rassicurazione. I lavoratori, 58 dei quali sono palermitani, non percepivano le spettanze da luglio 2015, pur essendo in contratto di solidarietà – dichiarano il segretario della Flai Cgil Palermo Tonino Russo e Roberto Galante coordinatore regionale Aras per la Flai Cgil - A oggi, pur vantando 4 milioni e 200 mila euro, non avevamo ricevuto ancora nulla, né dal ministero dell'Agricoltura, che aveva già erogato parte delle somme, né dalla Regione. L'assessore si è impegnato anche a sbloccare l'acconto 2016”.

IMMAGINI DI MARCELLA CHIRCHIO

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X