Martedì, 11 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Esce "Umanità su rotaia", il viaggio corale che unisce il Friuli alla Sicilia - Video

Esce "Umanità su rotaia", il viaggio corale che unisce il Friuli alla Sicilia - Video

Con Umanità su rotaia / Along these tracks, album del progetto ZH2Voxcon musiche di Cristina Fedrigo, Maurizio Pisatie Virginio Zoccatelli, riprendono le pubblicazioni dell’etichetta-laboratorio siciliana Almendra Music.

L’album è in uscita domani in forma fisica e in digitale sulla piattaforma almendramusic.bandcamp.com.

Umanità su rotaia / Along These Tracksè una vera e propria opera fonografica, un film da ascoltare per coro, voce narrante, clarinetto, cembalo, elettronica e sound design, memore del radiodramma.

Un viaggio lungo i binari del tempo, che trae spunto dalla storica ferrovia pedemontana in Friuli, a partire dal racconto "Itinerario d'amore e di ferrovie pedemontane" del grande scrittore e partigiano friulano Elio Bartolini, già sceneggiatore tra l'altro di film di Michelangelo Antonioni come "Il grido", "L'avventura" e "L'eclisse".

“Umanità su rotaiaè l'esito di un percorso che ha messo insieme molte e diverse risorse, nel suono, nelle parole, nelle immagini, evocate o restituite, di una geografia tormentata, naturale e antropica. I luoghi di passaggio non appartengono a nessuno, si prestano a costruire cronologia e scenari che cambiano sempre, a ogni transito”, racconta Cristina Fedrigo, ideatrice e direttrice del progetto, che prosegue:

“Coralità qui non significa solo voci ma pure strumenti, antichi o di nuova tecnologia, parole di una storia corale modellata sugli infiniti passaggi nel territorio, e, nella sua forma discografica, anche dei suoni reali del territorio che abbiamo registrato appositamente sul campo. Il prodotto è l'esito di un lungo processo di lavoro e pure di molti spettacoli in pubblico, in luoghi anch'essi reali del percorso, e dei relativi adattamenti”.

Un grande affresco corale in movimento, in cui la grande storia si intreccia con le piccole storie di migranti, viaggiatori, sfruttati e innamorati. A comporlo sono sei episodi più un prologo ed un epilogo, in cui voce narrante, coro e strumenti si trovano insieme sullo stesso piano.

Dal Friuli, nei cui luoghi è ambientata l’opera, alla Sicilia in cui ha sede Almendra, può sembrare un salto incongruo”, spiega Gianluca Cangemi, produttore e fondatore con Luca Rinaudo di Almendra Music, che prosegue:

“Però di fronte alla sfida di tradurre l’originario spettacolo dal vivo in un formato destinato al solo ascolto discografico, Luca e io abbiamo accettato con entusiasmo, attratti dalla forza tutt’altro che localistica con cui Cristina Fedrigo ha addensato i tanti livelli di senso dell’opera. È infatti un’opera in cui troviamo la interazione tra grande storia e le tante storie individuali, e poi ancora il fatto che si tratta di un lavoro collettivo, che parte da una precisa comunità e dai suoi luoghi ma che parla a tutte e tutti, e, non ultimo, il grande tema del viaggio come luogo privilegiato dell’incontro tra esseri umani diversi e diverse tra loro".

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X