Venerdì, 27 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Cala il sipario su "Le Vie dei Tesori", tutti i numeri di una edizione da record

Cala il sipario su "Le Vie dei Tesori", tutti i numeri di una edizione da record

"Boom" di visitatori per 'Le Vie dei Tesori' il festival che promuove i luoghi più belli e a volte dimenticati di Palermo, ma che quest'anno ha coinvolto altre 9 città siciliane e anche un piccolo pezzo di Nord Italia con un progetto pilota. Numeri importanti: 365 mila del festival in Sicilia, con una ricaduta economica sulla sola Palermo di oltre tre milioni e mezzo di euro in termini di spesa turistica tra viaggi, alberghi e shopping, secondo le stime dell'Osservatorio turistico delle isole europee che da anni studia il festival; e un tasso di gradimento del pubblico del 95 per cento.

Il bilancio con i dati finali de 'Le Vie dei Tesori', festival costruito da un gruppo di giornalisti e operatori culturali in collaborazione con centinaia di partner pubblici e privati, è stato presentato in mattinata dall'organizzazione all'interno del carcere dell'Ucciardone, un luogo-simbolo, sito inedito di quest'anno dove i detenuti hanno condotto una visita teatralizzata diretta da Lollo Franco, sempre sold out.

Presenti l'assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, del sindaco Leoluca Orlando, del presidente dell'associazione Le Vie dei Tesori Onlus, Laura Anello, e della padrona di casa Rita Barbera, direttore del carcere. Palermo, nei 5 week-end ha fatto registrare 265 mila visitatori in 130 siti in città- nonostante l'ultimo sia stato in parte rovinato dai nubifragi e dall'allerta meteo rosso - cui si aggiungono i partecipanti alle passeggiate, ai laboratori (oltre 2mila bambini) e agli spettacoli. A queste cifre vanno sommati i partecipanti alla Notte Bianca dell'Unesco (12.700 visitatori), le 16.150 presenze di Catania e le 70.765 nei tre week-end di settembre nelle altre otto città siciliane, con visite "spalmate" su tutti i luoghi, centro e borgate periferiche, con visitatori nell'intera città e non più solo in alcuni siti inediti.

Le presenze registrate nei siti palermitani confermano un trend in netta crescita nei primi quattro week-end, interrotto dai violenti nubifragi che nell'ultimo fine settimana ha comportato la chiusura di numerosi luoghi perché allagati o inaccessibili. Si stima una perdita in termini di visitatori, tra le dieci e le quindicimila presenze.

I numeri sono stati resi noti in mattinata dall'organizzazione, all'interno del carcere dell'Ucciardone: 265 mila ingressi, cui si sommano i circa 12.700 utenti che hanno visitato gratuitamente i nove monumenti del sito seriale arabo normanno (a Palermo, Monreale e Cefalù), durante l'ormai consueta Notte Bianca dell'Unesco, che quest'anno ha di fatto aggiunto un fine settimana alla normale programmazione del festival. Inoltre, sono stati 3 mila i visitatori che hanno scoperto palazzi storici e gallerie private dell'Itinerario Contemporaneo con lunghe code per accedere alle mostre e ai luoghi interessati; ed ancora quasi 5 mila partecipanti alle passeggiate, guidate da storici, botanici, giornalisti; e al Festival Kids, manifestazione nella manifestazione, tra gazebo, laboratori e luoghi aperti e pensati e dedicati alle famiglie.

Primo per visitatori, 7.834 visitatori, il rifugio antiaereo di piazza Pretoria - aperto già da due anni - che ha fatto rivivere a diversi nonni i ricordi della guerra, quando su Palermo piovevano le bombe degli americani. Al secondo posto lo storico aeroporto di Boccadifalco, una delle grandi novità di quest'anno, terzo Palazzo Alliata di Villafranca con i suoi splendidi saloni e 6.288 visitatori. Ed ancora fra i luoghi più visitati la Casina Cinese, il Villino Florio all'Olivuzza, che quest'anno ha aperto il giardino, Palazzo Zingone, l'oratorio di San Lorenzo, la Palazzina ai Quattro Pizzi, la cupola del Santissimo Salvatore il tesoro dei re normanni conservato in Cattedrale, i saloni di Palazzo di Città, Palazzo Asmundo la ex manifattura Tabacchi, novità di quest'anno. Straordinario, come sempre, il numero di presenza del Teatro Massimo.

"Le Vie dei Tesori è un enorme museo diffuso, spalmato su tutta la Sicilia, fatto di luoghi inediti e musei conosciuti, cripte nascoste e carceri serrate, ipogei sotterranei e voli sulla città, percorsi monacali e collezioni universitarie''.
Lo ha detto la presidente dell'associazione Laura Anello.

''E' un festival diventato un'industria culturale a tutti gli effetti, che ha camminato sulle gambe di 500 volontari e di 900 ragazzi dell'alternanza scuola lavoro con un portale cui attingere per scoprire e approfondire la storia delle città, i racconti inediti, i luoghi, i segreti. Un format esportabile - ha proseguito - lo hanno dimostrato prima di tutto le altre città siciliane che hanno aderito, ma poi anche la Lombardia che ha aperto - con un piccolo progetto pilota - 30 luoghi spalmati tra Milano, Mantova e la Valtellina''.

Ai visitatori su Palermo infatti si aggiungono i 70 mila che hanno riempito i luoghi delle altre otto città siciliane negli ultimi tre weekend di settembre: a Siracusa, Messina, Caltanissetta ed Agrigento - già protagoniste lo scorso anno - si sono infatti aggiunte Trapani, Ragusa, Modica e Scicli, oltre a Catania che ha partecipato negli ultimi weekend di ottobre in cui era in corso anche Palermo; e ha messo insieme 16.150 visitatori che hanno scoperto diversi siti inediti all'interno dei conventi o reperti sconosciuti dalle collezioni universitarie.

"Tra oggi e domani firmeremo il decreto che farà entrate Le Vie dei Tesori nel cartellone dei grandi eventi della Regione siciliana".

Lo ha annunciato l'assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo, oggi, durante la conferenza stampa di bilancio del festival nel carcere dell'Ucciardone.

"Magari tutti gli investimenti che fa la Regione avessero questo ritorno in termini di numeri e di capacità attrattiva nel coinvolgere migliaia di visitatori e turisti", ha aggiunto l'assessore Pappalardo.

In questo video, le interviste a Leoluca Orlando, Sandro Pappalardo e Laura Anello.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X