Martedì, 17 Settembre 2019

Al Castelbuono Jazz Fest la voce “nera” di Daria Biancardi - Video

Con loro la cantante rivelazione di “The voice of Italy”, rivisita classici del soul, funk e r’&’b in una chiave totalmente nuova.

PALERMO

Da sentire

Due giorni di musica in riva al mare. Al Nautoscopio, sotto l’installazione al bordo del Foro Italico, stasera dalle 22 in poi si aspetterà Ferragosto con gli scatenati Tamuna. Ormai non hanno più bisogno di presentazioni sono un'autentica bandiera della musica palermitana nel mondo, dopo il tutto esaurito al teatro Biondo qualche mese fa. Come prima tappa per il loro ritorno in città hanno scelto il Nautoscopio. Durante il concerto sarà possibile acquistare gli album della band. A seguire il beach party sulle note del dj GiorgioMandy. Domani sera invece tocca al Treterzi summer party: la band propone il suo repertorio festaiolo con occhio all' inedito, ricetta perfetta per fare festa... Domenica “Prima di tornare a noi”, fa tappa al Nautoscopio il tour che anticipa l'uscita del secondo cd di Francesco Vannini. Ingresso libero.

-

Stasera alle 21,15 all’Antica Stazione di Ficuzza, concerto di jazz manouche con il Carlo Butera Jazz Manouche Ensemble, guest il violinista Rares Morescu. La band è completata da Carlo Butera (chitarra manouche), Roberto Gervasi (fisarmonica), la vocalist Jlenia Alessi, Riccardo Cuordileone (chitarra ritmica) e Mauro Cottone (contrabbasso). Il sestetto acustico si è costituito in Sicilia da un'idea del chitarrista Carlo Butera  con l'obiettivo di studiare e far conoscere il linguaggio della tradizione musicale degli zingari manouche e la tradizione gipsy. Ingresso libero.

-

Si svolgerà domenica il terzo Gran galà sotto le stelle a Scillato, alle 21,30 al campo sportivo, organizzato dagli appassionati locali del mondo del cavallo. Si esibiranno Loreto Scozzari di Vallelunga Pratameno, uno dei migliori artisti siciliani per la monta in alta scuola, che accompagnerà la catanese Daniela Santonocito; Nino Cancascì di Caccamo, di monta minor china, oltre all’ospite d’onore Barbero Leon Alvaro, esperto di doma spagnola in monta Vaghera; Totò Nancini di Termini Imerese, che monta cavalli in libertà e propone giochi di salti nel fuoco.

Appuntamenti

Domani mattina alle 10,30 sulla spiaggia dell’Italo Belga a Mondello, sarà il giorno del gioco "Il castello più bello", mattinata in cui si chiude la gara. Fino ad oggi sono pervenute 67 foto di manieri eseguiti sulla sabbia che si aggiungeranno agli altri che arriveranno in corner. Domenica prossima, lo “Zio Pippo" (Pippo Taranto) dal Centro giochi, proclamerà il vincitore de "Il castello più bello 2015", che sarà poi premiato durante la festa di chiusura dei "Giochi sotto l'ombrellone", domenica 6 settembre, sempre sulla spiaggia di Mondello.

-

Ice week end e blu weekend sono i due appuntamenti che Forum Palermo riserva ai bambini per la festa di ferragosto. Domani e domenica – dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 20 – saranno, infatti, allestiti all'interno del baby parking dei laboratori per attività ludiche e manuali. I piccoli potranno dar sfogo alla loro fantasia realizzando dei colorati ghiaccioli di carta e creando degli oggetti legati al tema del mare e ancora la possibilità di realizzare con le loro mani dei simpatici pesciolini come ad esempio lo squaletto. L'ingresso al baby parking è di 1,50 euro.

-

Seconda serata per il CastelbuonoJazzFest diretto da Angelo Butera: in piazza Castello, a Castelbuono, la voce “nera” di Daria Biancardi con la Soul Caravan, progetto nato nel 2009 con il chitarrista Massimiliano Cusumano, il bassista Giuseppe Filippi e il batterista Francesco Passannanti. Con loro la cantante rivelazione di “The voice of Italy”, rivisita classici del soul, funk e  r’&’b in una chiave totalmente nuova. La Biancardi eseguirà anche i pezzi contenuti nel suo primo cd, “Daria” – sei brani inediti in inglese, spolverati da influenze soul, pop, fusion, jazz, funky e r’n’b.

Da leggere

Promosso dal Museo del grano e della civiltà contadina siciliana e da SiciliAntica, è in programma domenica alle 17, in piazza Matrice a Campofelice di Fitalia, il convegno “Il pane tra storia e folklore”. Intervengono il sindaco Giorgio Di Nuovo, Domenico Gambino, storico locale, Alfonso Lo Cascio, Mario Liberto, Cristian Pancaro. Coordina, Giuseppe Oddo. Nel corso del convegno sarà presentato il volume: “Gli itinerari turistico-rurali nella Valle del Torto e degli antichi feudi della Sicilia”. Degustazione di pani cunzatu, Cuddiruni e dolci. Alle 21,30 canti della tradizione contadina siciliana.

-

Domenica prossima dalle 19 a Caltavuturo, la "Notte bianca della danza”. La tradizionale notte bianca degli anni passati, quest'anno sperimenta la novità: tanti spettacoli in una notte ma soltanto danza e balletti. Si comincia col brasiliano "Capoeira e danza di fuoco" spettacolo per le vie del paese. Alle 21 danza classica al teatro Borsellino, poi il moderno "Jackson e Friends". Alle 22,45 “Il pianeta del fuoco” e danze folk in piazza Loi. In piazza Giovanni XXIII si balleranno valzer, mazurca, polka. A mezzanotte, tango argentino, flamenco e danze gitane. Alle 2 una scatenata Pizzica chiuderà la festa.

Da vedere 

Al via stamane la tradizione “Mostra degli animali”. Giunta alla sua 235° edizione, la manifestazione è inserita nell’ambito dei festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Provvidenza. Il programma della giornata prevede alle 6 del mattino l’apertura degli stand, allestiti presso la pista di pattinaggio e lungo via Marco D’Alia. In mostra diverse razze autoctone. Alle 9 avrà inizio la rassegna della razza bovina. Alle 12,30 degustazione dei prodotti tipici locali. A seguire tavolo tecnico sulla zootecnica e alle 15,30, la rassegna della specie ovina.

-

Fino al 7 settembre la Galleria d’arte moderna (piazza Sant’Anna) ospita la doppia mostra “Immaginari di uno stare” a firma Gianni Pettena e Marc William Zanghi. Un originale dialogo tra la pittura di Marc William Zanghi, uno tra i più importanti rappresentanti della giovane arte siciliana, la cui figurazione s’inserisce sul sentiero tracciato dai protagonisti della Scuola di Palermo, e gli interventi architettonici di Gianni Pettenatra gli esponenti più accreditati dell’architettura radicale, sorta a Firenze alla fine degli anni ‘60.  L’esposizione, a cura di Lorenzo Bruni, presenterà trenta dipinti e sculture di Marc William Zanghi collocati negli spazi della galleria, appositamente modificati da tre interventi di Gianni Pettena. Martedì- domenica dalle 9,30 alle 18,30, biglietti: 6/4 euro.

-

Continua ad Isola delle Femmine la collettiva itinerante dedicata al Beato PINO PUGLISI inaugurata lo scorso 5 giugno alla Cattedrale di Palermo. Dal 3 al 25agosto, presso la Parrocchia Maria SS delle Grazie di Isola delle Femmine, si potranno ammirare le opere che i 24 artisti hanno intitolato al Beato Padre Puglisi.

-

Alla civica galleria d'arte moderna di Monreale, una mostra di libri d'artista, “Dialogus Creaturarum Moralisatus” in formato leporello (un'unica striscia di carta piegata a fisarmonica), a cura di Antonina Greco. In mostra le opere di Giuseppe Agnello, Mariano Brusca, Gai Candido, Franco Castiglione, Liliana Conti Cammarata, Nicolò D’Alessandro, Rosetta D’Alessandro, Isabella Ducrot, Antonio Freiles, Laura Giambarresi, Nella Giambarresi, Carla Horat, Giuseppe La Bruna, Michele Lambo, Carlo Lauricella, Rossella Leone, Giovanni Leto, Gaetano Lo Manto, Carmelo Marchese, Elmo Napoli, Gina Nicolosi, Arianna Oddo, Enzo Patti, Marilena Pecoraro, Lorenzo Reina, Salvatore Rizzuti, Salvatore Salamone, Paolo Sardina, Franco Spena, Enzo Venezia, Vincenzo Ventimiglia. Fino al 5 settembre, dal lunedì al sabato 9/13 e 15/18.

-

Alla galleria FrancescoPantaleone Arte contemporanea, la mostra “Le declinazioni della pittura”, collettiva a cura di Arianna Rosica, che racchiude opere di Stefano Arienti, Marco Bongiorni, Giuseppe Buzzotta, Paolo Canevari, Stefania Galegati Shines, John Kleckner, Angelo Mosca, Seb Patane, Jo Robertson, Angelo Sarleti, Michele Tocca e Vedovamazzei. Un incontro/confronto tra artisti di diverse generazioni pronti a presentare diverse modalità di declinare la pittura oggi. Una pittura che, mantenendo un’armonia sottesa misteriosamente nascosta, si fa installazione, gesto, azioni e processi. Fino al 15 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato fino alle 18.

-

Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

-

La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

-

Fino Al 30 settembre all’Orto Botanico di via Lincoln sarà possibile visitare il Museo delle Palme. Il progetto è di A progect space. L’obiettivo è quello di rivitalizzare una collezione dell’Orto risalente agli anni 90 quando alcuni maestri italiani della pittura furono ispirati proprio dalle palme.

-

E’ stata prorogata fino al 27 settembre a palazzo Abatellis di via Alloro ci sarà la mostra “Bozzetti e modelli del 700 e del primo 800 dalle collezioni di palazzo Abatellis”, a cura di Gioacchino Barbera e Evelina de Castro. L’allestimento si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 9 alle 19 e sabato e domenica fino alle 13,30.

-

TRAPANI

Appuntamenti

Solo a Parigi e non altrove. Viaggio letterario nei luoghi della Ville Lumiére con Luigi La Rosa”. Questo il titolo del quinto appuntamento della rassegna letteraria “Terrazza d’Autore. Voci, racconti, suggestioni al calar del sole”, curata da Stefania La Via e Ornella Fulco  che, per l’occasione, si svolgerà martedì oggi, alle ore 19.00, nel magnifico scenario del chiostro di San Domenico a Trapani. L’appuntamento è inserito in Trapani Città Mediterranea della Musica, il maxi contenitore di eventi culturali e musicali organizzato dall’Ente Luglio Musicale Trapanese. A seguire, nella stessa location, alle ore 21.30, per la sezione Mille e… una nota,  concerto di Alberto Arceri alla chitarra. Ingresso 5,00 euro.

-

MESSINA

Da vedere

Fino al 30 settembre Lipari ospita la mostra “Eolie 1950-2015. Mare Motus” allestita nella ex Chiesa S. Caterina. A cura di Lea Mattarella e Lorenzo Zichichi, l’esposizione è l’ultimo step di un grande progetto comunitario biennale - Mareolie - concepito dall’architetto Michele Benfari (già direttore del Museo archeologico) e dall’archeologa Maria Clara Martinelli per valorizzare in chiave contemporanea l’area fortificata del Castello, già sede del prestigioso Museo Bernabò Brea.  Ingresso gratuito. Orari 10-19: aperto tutti i giorni.

-

RAGUSA

Da vedere

È il Guccione più intimo e familiare, quello di “Piero Guccione. Amori” in mostra a Scicli (Rg) negli spazi del movimento “Vitaliano Brancati” dal 9 agostoe fino all’8 settembre (in Via Mormino Penna, ingresso gratuito). Un’esposizione curata dallo storico dell’arte Paolo Nifosì e dedicata ai pastelli meno conosciuti o addirittura inediti di Piero Guccione, doni del grande maestro alla sua compagna, Sonia Alvarez, o agli amici più cari e fraterni in occasione di compleanni e anniversari. Sessanta opere dal soggetto delicatissimo e di piccolo formato - come brevi poesie - che per un mese intero escono dagli spazi privati, le case degli “amici di Piero”, per essere condivise con il grande pubblico di appassionati, desiderosi di ammirare l’arte del maestro. Dopo Modica, anche Scicli, città natale di Guccione, vuole rendere omaggio ai suoi 80 anni con questa mostra organizzata dal Movimento “Vitaliano Brancati” e dall’Amministrazione comunale grazie alla collaborazione di numerosi sponsor. “Piero Guccione. Amori” sarà visitabile a Scicli fino all’8 settembre tutti i giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 24. Ingresso gratuito. Orari: tutti i giorni 10-13 e 16.30-24.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X